Categories
Economy Finance, business, entrepreneurship

Centemero (Lega): DL MILLEPROROGHE. Proroga incentivi start up 2021

“La crisi che stiamo attraversando non può non può essere il deterrente per ogni azione volta a stimolare la crescita economica. Per questo ho presentato un emendamento al DL Milleproroghe con l’intento di chiedere un’estensione degli incentivi per le Start Up anche per il 2021” così Giulio Centemero capogruppo Lega in commissione Finanze.
“Sono necessari interventi strutturali che diano una nuova spinta propositiva a chi decide di investire in questo periodo. Vanno premiati gli imprenditori e tutti coloro che contribuiscono all’incremento dell’economia e degli indici occupazionali. Serve un atto concreto da parte del governo soprattutto nei confronti dei nuovi imprenditori, altrimenti la ripresa sarà molto difficile” conclude Centemero.

Categories
Economy Economy and International relations

Centemero (Lega): Incentivi fiscali in regime de minimis all’investimento in start-up e PMI innovative. Dopo mesi, mancano ancora i decreti attuativi.

 

 

“Se il Governo non comincia a riflettere sul futuro della nostra economia e delle nostre imprese, è difficile credere in una ripresa economica dopo la triste fase che stiamo attraversando” queste le parole di Giulio Centemero, capogruppo Lega in Commissione finanze dopo aver depositato nei giorni scorsi un’interrogazione ai Ministri dello sviluppo economico e dell’economia e finanze in merito agli incentivi fiscali in regime de minimis all’investimento in e piccole e medie imprese innovative.

“Le modalità attuative dovevano essere definite entro sessanta giorni dalla data di entrata in vigore dell’articolo cui fa riferimento la proposta, mentre ad oggi sono trascorsi ulteriori tre mesi dal termine ultimo già stabilito. Il ritardo nella definizione dei soggetti cui è riconosciuta la suddetta detrazione e le modalità con cui le aziende possono offrire tale incentivo agli investitori, implica un potenziale rallentamento degli investimenti in start-up e pmi innovative con conseguente rischio di paralizzare un importante quanto doveroso percorso di crescita e di sviluppo all’insegna dell’innovazione nel nostro Paese.
La crisi di Governo non può continuare ad essere la giustificazione per lo stallo che riguarda tutti i provvedimenti di rilancio della nostra economia” conclude il deputato.