Categories
Economy politica

#Lega – Legge di Bilancio! Tutte le novità!

 

 

 

 

 

 

++++ INTERVENTI SU INIZIATIVA LEGA++++

Interventi a prima firma Lega. I più importanti sono stati condivisi dagli altri gruppi.

  • ANNO BIANCO CONTRIBUTIVO

Dove: in manovra, emendamento 5.025 Garavaglia (riformulazione del 5.02 Comaroli).

Quanto: 2,5 miliardi: un miliardo di dotazione iniziale più un miliardo e mezzo nel ristori quinquies.

Perché: esonero totale nel 2021 dei contributi fissi per autonomi e professionisti che abbiano subito un calo di fatturato superiore al 33% e abbiano avuto un reddito 2019 non superiore a 50.000 euro.

  • CONTRATTO DI ESPANSIONE

Dove: in manovra, emendamento 62.19 (riformulazione del 62.13 Durigon-Guidesi).

Quanto: 224 milioni in quattro anni.

Perché: proroga al 2021 il contratto di espansione, introdotto dal Governo gialloverde nel maggio 2019 col Decreto crescita, che favorisce la staffetta generazionale e la riqualificazione del personale prevedendo uno scivolo pensionistico a fronte di nuove assunzioni anche in aziende che beneficiano di ammortizzatori sociali.

–   Novità: ora si applica ad aziende con più di 250 addetti (prima erano 1000).

  • SOSTEGNO AL SETTORE AEROPORTUALE

Dove: in manovra, riformulazione dell’emendamento 128.03 Rixi.

Quanto: 500 milioni.

Perché: ristoro dei gestori aeroportuali e dei prestatori di servizi a terra. Resta da risolvere il nodo della CIG per questo settore.

  • ONERI DI SISTEMA IN BOLLETTA

Dove: nel decreto ristori (riformulazione dell’emendamento 87.0.4 Arrigoni).

Quanto: 180 milioni.

Perché: abbattimento degli oneri di sistema e dei costi di allaccio nelle utenze elettriche di tipo commerciale.

  • UTILIZZO DEI CREDITI FISCALI

Dove: in manovra, emendamento 35.046.

Quanto: 10 milioni.

Perché: si richiede all’Agenzia delle Entrate di predisporre una infrastruttura in cui i crediti commerciali risultanti da fatture elettroniche possano essere portati in compensazione di debiti commerciali altresì risultanti da fatture commerciali, al fine di estinguere l’obbligazione sottostante senza assorbire liquidità dalle imprese.

  • OLIMPIADI INVERNALI 2026

Dove: in manovra, riformulazione 142.06 Comaroli.

Quanto: 145 milioni.

Perché: finanziamento dell’impiantistica sportiva, misura richiesta dal settore.

  • IVA SUGLI ALIMENTI DA ASPORTO E SULLA FILIERA DELLA CARNE

Dove: in manovra, emendamento 8.8 Garavaglia.

Quanto: 80 milioni.

Perché: taglia dal 22% al 10% l’IVA sul cibo da asporto e interviene sulla filiera della carne suina e bovina per prorogare compensazioni IVA sulla cessione di animali vivi.

  • BONUS MOBILI

Dove: in manovra, emendamento 12.34 Frassini.

Quanto: 30 milioni di euro.

Perché: innalza da 10.000 a 16.000 euro l’ammontare di spesa su cui è calcolata la detrazione del cosiddetto “bonus mobili”.

  • PRODUZIONE OSSIGENO BIOMEDICALE

Dove: in manovra, emendamento 79.02 Borghi

Quanto: 5 milioni di euro

Perché: fondi agli ospedali per l’autoproduzione di ossigeno biomedicale, per il quale attualmente dipendiamo dalla Francia.

  • IVA SUL TERZO SETTORE

Dove: in manovra, emendamento 108.14 Garavaglia.

Perché: soppresso l’art. 108 che estendeva al terzo settore gli adempimenti IVA a seguito di una procedura di infrazione europea.

  • RIFINANZIAMENTO FONDO CRISTIANI PERSEGUITATI

Dove: in manovra, emendamento 209.2 Formentini.

Quanto: 1,2 milioni.

Perché: rifinanziamento di un fondo dedicato agli interventi di sostegno delle minoranze cristiane perseguitate nelle aree di crisi.

++++ INTERVENTI CONDIVISI DALLA LEGA++++

Emendamenti Lega “assorbiti” da emendamenti di maggioranza (cioè non portati in votazione perché di contenuto identico a quelli di maggioranza), o emendamenti di altre forze politiche approvati con contributo determinante della Lega.

  • ESTENSIONE DURATA PRESTITI LIQUIDITÀ

Dove: in manovra, emendamento 41.073 Garavaglia assorbito dal 34.2 Nardi (PD)

Perché: estensione dagli attuali 6 fino a un massimo di 15 anni della durata dei prestiti fino a 30.000 euro accordati con garanzia statale ai sensi del decreto liquidità.

  • RIMBORSO SPESE LEGALI AGLI IMPUTATI ASSOLTI

Dove: in manovra, emendamento 177.016 Costa

Quanto: 8 milioni.

Perché: riconosce agli imputati assolti un rimborso per le spese legali sostenute fino a un massimo di 10.500 euro. Il fondo è stato portato da 5 a 8 milioni su richiesta dell’onorevole Garavaglia.

  • CONTRIBUTO PER LA DISABILITÀ ALLE SCUOLE PARITARIE

Dove: in manovra, emendamento 87.036 Colmellere assorbito.

Quanto: 70 milioni.

Perché: rifinanziamento per il 2021, del contributo alle scuole paritarie che accolgono alunni con disabilità.

  • BONUS IDRICO

Dove: in manovra, emendamento 12.013 Rotta

Perché: riconosce un bonus fino a 1000 euro per interventi sugli impianti idrici volti a limitare il consumo di acqua.

  • SETTORE AUTOMOTIVE

Dove: in manovra, emendamento 119.039 Delrio

Quanto: 420 milioni.

Perché: misure di sostegno alla filiera automotive. L’intervento della Lega ha contrastato la linea del M5S, unicamente a favore della filiera dell’elettrico, diminuendo la cosiddetta “ecotassa” (che si applicherà solo oltre i 191 gr/Km di CO2), e incentivando l’acquisto di veicoli a emissioni ridotte di CO2.

  • PROROGA SUGAR TAX

Dove: in manovra, emendamento 190.5 Comaroli, ripreso da identico emendamento Marattin.

Perché: differisce al 1° gennaio 2022 l’entrata in vigore della sugar tax.

 

++++ MISURE SVENTATE DALLA LEGA++++

Emendamenti bocciati col voto della Lega o ritirati su richiesta della Lega.

  • LEGALIZZAZIONE CANNABIS

Dove: in manovra, emendamento 168.03 Sodano.

Perché: interviene sulla L. 2 dicembre 2016 n. 242 per legalizzare l’uso della cannabis.

  • CABINA DI REGIA SULLE POLITICHE EUROPEE

Dove: in manovra, emendamento 106.7 Battelli

Quanto: un milione.

Perché: creazione di una “cabina di regia” presso la presidenza del Consiglio dei Ministri, che si aggiunge al Dipartimento delle politiche europee.

  • RATIFICA PER AUMENTO MASSIMALI RISORSE PROPRIE (TASSE EUROPEE)

Dove: in manovra.

Perché: la maggioranza ha tentato di inserire come emendamento alla manovra la ratifica della decisione UE 2020/2053 che aumenta il massimale delle cosiddette “risorse proprie” (le imposte prelevate dall’Unione Europea), inserendo la plastic tax europea, per sottrarre questa ratifica al dibattito parlamentare.

 

+++ COME SONO STATI FINANZIATI? +++

 

Gli interventi in manovra sono stati finanziati utilizzando il “fondone Conte”: 3,8 miliardi che il Presidente del Consiglio si era messo da parte con l’art. 207 per distribuirli con DPCM: La Lega ha chiesto e ottenuto che quei miliardi fossero rimessi nella disponibilità del Parlamento per i suoi emendamenti.

Categories
Videos

On Budget Law, Taxes and the Italian Public Debt

 

Good evening everybody by giuliocentemero on giuliocentemero.com.
This government is implementing a budget law that unfortunately will increase public debt and taxes. The problem is clearly related to the lack of vision and skills of this government. In the budget law fortunately the League already obtained some useful measures. First of all a blank tax year for self employed workers and freelancers funded by a billion euro; 2) the extension of the exapansion labour agreement to companies with more than 250 employees, instrument helpful for the generational turnover within corporate reorganizations; 3) the exemption of the vat payment for non profit organizations and 4) the postponement of the sugar tax to the first January 2022.

 

_______________________________________________________________________

Buona sera a tutti da Giulio Centemero su giuliocentemero.com.
Questo governo sta impostando una legge di bilancio che incrementa il debito pubblico e anche le imposte. Purtroppo. Il problema è chiaramente quello di una mancanza di visione e di capacità. Nella manovra per fortuna però la Lega è già riuscita ad ottenere alcune misure utili.

Innanzitutto un anno bianco fiscale per i lavoratori autonomi e i professionisti finanziato con un miliardo e che prevede lo stop al pagamento dei contributi previdenziali per le partite iva;

2) l’estensione del contratto di espansione alle imprese sopra i 250 dipendenti, strumento che favorisce la staffetta generazionale e lo scambio virtuoso per le riorganizzazioni aziendali;

3) il mantenimento dell’esenzione del pagamento IVA per le no profit e

4) la proroga della sugar tax al primo gennaio 2022.

Categories
Business Economy politica

Centemero (Lega). Fondidigaranzia.it. Dalla “potenza di fuoco” delle misure annunciante, al flop dei sistemi informativi

 

 

 

Dopo il sito dell’INPS andato in lockdown a causa di un sovraccarico causato dal numero degli accessi, il Governo Conte si manifesta in tutta la sua inadeguatezza. Non solo milioni di cassa integrati e partite iva attendono le tante agognate risorse promesse dallo stato, ma ora anche il famigerato fondo di garanzia sembra non dare risposte. Anzi, per dovere di cronaca, le risposte vengono date con una schermata che comunica la mancata risposta da parte del server.
Quindi, basta infatti collegarsi al link del fondidigaranzia.it, attivarsi nel percorso per trovarsi di fronte all’ennesima conferma: non solo il governo è inadatto ma così lo sono anche i suoi strumenti, obsoleti e mal funzionanti. Siamo davanti all’ennesima presa in giro per i cittadini, le imprese e i lavoratori. In un momento come questo servono certezze e a poco servono le boutade propagandistiche sulle reti nazioni utilizzate come televisioni private e ad uso esclusivo di Conte e del suo entourage.
Se il governo intende procedere per questa strada, non si troverà a dover lottare solo contro la minoranza, che gli darà filo da torcere, ma con milioni di cittadini che saranno costretti a chiudere le proprie imprese, milioni di lavoratori che non riceveranno lo stipendio a fine mese e un governo che non sarà più credibile neppure a se stesso.

Categories
Sin categoría

Centemero (Lega): Il Governo Conte e il gioco delle tre carte.

Mentre molti imprenditori e professionisti si stanno chiedendo come riusciranno ad arrivare a fine mese, il Governo lascia tutti sgomenti e prontamente risponde.

Vi ricordati i 600 € promessi alle partite iva? Buone notizie! Sono arrivati per fare un veloce viaggio nei conti correnti degli autonomi che ne hanno fatto richiesta, per poi tornare nelle tasche dello stato per mezzo della tanto temuta IVA. Quest’ultima sospesa per il mese di marzo ma che si è palesata ad aprile con una puntualità alquanto dubbia.

Non riescono a far funzionare il sito dell’INPS ne quello de fondidigaranzia.it, così come tutte le altre infrastrutture socio economiche che presiede questa maggioranza, mentre riescono benissimo a consumare pazienza e risparmi degli italiani.

Categories
politica

Governo: Centemero (Lega), Fioramonti? Epilogo di stella cadente = (AGI)

https://www.agi.it/

 

 

 

 

“L’ex ministro Fioramonti ha festeggiato il Natale inviando a Conte una bella letterina nella quale annuncia le sue dimissioni. Niente brindisi di buone feste. Ad ogni modo, Fioramonti non ci manchera’.

L’ex ministro dell’Istruzione, infatti, nel suo breve mandato non ne ha ‘presa una’ neppure per sbaglio. Accusato di antisemitismo, aveva poi rispedito la palla al mittente parlando di complotto nei confronti suoi e di Di Maio. Aveva destato perplessita’ sul portale dell’Ucei (Unione delle comunita’ ebraiche italiane) la sua nomina a Ministro. Nel 2013 aveva brutalmente esternato alcune sue considerazioni su forze dell’ordine e vari esponenti della societa’ civile e non. Ha bloccato la legge sull’educazione civica e chiesto di togliere il crocifisso dalle scuole. Ha chiesto di introdurre di introdurre plastic e sugar tax (la tassa sulla merendina), ha invocato l’aumento dell’Iva, giustificato gli studenti che marinavano la scuola per le manifestazioni ‘Fridays for future'”.

Cosi’ il deputato Giulio Centemero, capogruppo Lega in commissione Finanze della Camera.

Categories
Economy and International relations

Centemero (Lega).Fisco: presentata risoluzione per bloccare Iva retroattiva a scuole guida.

“No all’Iva retroattiva per le scuole guida. La Lega farà di tutto per impedire che il primo atto del governo Conte-amici delle poltrone sia far chiudere migliaia di autoscuole a causa del pagamento dell’Iva al 22% su tutte le entrate degli ultimi 5 anni. Abbiamo presentato una risoluzione che impegna il governo ad accogliere e applicare la sentenza europea da oggi in poi (ex nunc) e non in maniera retroattiva (ex tunc) come invece vorrebbero fare i signorsì di Bruxelles. Costringere infatti le autoscuola a pagare l’iva degli ultimi 5 anni senza possibilità di rivalsa sull’utente, equivale a far fallire migliaia di attività e lasciare a casa migliaia di lavoratori. Autoscuola che in questi anni hanno comunque agito seguendo il principio di buona fede. La risoluzione della Lega è chiara: il governo applichi la sentenza a partire da oggi ed escluda qualsiasi sanzione in capo agli operatori del settore. Allo stesso tempo, per evitare l’anarchia nella preparazione alla guida dei veicoli e il crescente rischio di avere su strada automobilisti e motociclisti impreparati, chiediamo che il governo si impegni a introdurre nuove agevolazioni per le scuole guida conformi ai rilievi sollevati della Corte di giustizia dell’Unione europea”. GC