Categories
Business Economy Economy and International relations politica

Centemero (Lega). Il Governo della decrescita economia. Bocciata proposta su costi IPO

“Poteva essere l’occasione per smentire le polemiche degli ultimi giorni sull’inadeguatezza di questo esecutivo nel gestire la crisi e gli strumenti per la ripresa. Invece la maggioranza è stata coerente nel ribadire la sua linea del non sostegno alla ripresa economica, bocciando uno dei nostro emendamenti a favore delle aziende, peraltro già approvato in Commissione Finanze” così Giulio Centemero, capogruppo lega in commissione Finanze.
“In Commissione Bilancio, l’emendamento, che era finalizzato al riconoscimento del credito d’imposta di cui all’articolo 20 della legge di Bilancio (e cioè credito d’imposta per le spese di consulenza relative alle quotazioni delle PMI) a tutte le imprese e al “equity crowdfunding” è stato respinto. Siamo davanti all’ennesimo segnale di incapacità del Governo a gestire qualsiasi cosa” conclude Centemero.

Categories
Economy politica

Centemero (Lega). Estensione credito d’imposta IPO: il secco no di Gualtieri

Centemero (Lega). Estensione credito d’imposta IPO: il secco no di Gualtieri.

“Dopo la bocciatura dell’emendamento al Decreto Liquidità che avrebbe esteso il credito d’imposta per i costi di quotazioni a tutte le società che decidono di quotarsi e alle piattaforme di equity crowdfunding, giunge un altro no da parte del ministro che durante il question time in commissione finanze adducendo motivazioni di carattere meramente burocratico e stilistico.
La maggioranza non solo si dimostra miope e incosciente, ma antepone i propri limiti ideologici e partitici alle reali necessità del Paese.”

Categories
Videos

Coronavirus. Serve liquidità per le nostre imprese e per superare questa crisi

 

Buona sera a tutti da Giulio Centemero su giuliocentemero.com.
E’ chiaro che le imprese necessitino di liquidità per superare questa crisi. Gli esempi di misure in questo senso all’estero sono molti, ma il nostro governo ancora non ha preso misure specifiche ed efficaci in merito. Sul tema è sorto un dibattito all’interno della società civile: alcuni esempi sono il manifesto lanciato da Milano Finanza, una petizione dell’associazione VC Hub e una proposta lanciata da parte dell’associazione Minima Moralia. Ho personalmente scritto a CDP per sollevare il tema. Spero che questa mobilitazione convinca il governo a emettere garanzie al 100% su prestiti bridge senza dimenticarsi delle startup, spesso le società più fragili ma anche le più agili e innovative.
Per tali ragioni ho anche interrogato il MISE chiedendo a che punto sia l’emissione dei decreti attuativi di alcune norme contenute nel decreto Crescita al fine di attivare completamente il fondo di garanzia sui mini bond. Inoltre come Lega stiamo chiedendo al governo di stabilizzare gli incentivi fiscali sugli investimenti in ELTIF e l’estensione del credito d’imposta per i costi di IPO anche al qu. Tutto ciò al fine di indirizzare capitali sull’economia reale.
Spero il governo ci ascolti e che nel prossimo decreto ci siano misure efficaci per la liquidità.

Categories
Videos

Cononavirus. We need liquidity for our businesses

 

Hello and good evening from Giulio Centemero on giuliocentemero.com.
It is clear that enterprises need liquidity to overtake this crisis.
Examples in other Countries are showing this clearly, but our government still didn’t take effective measures.
A debate was raised not only by the opposition but especially by the civil society: a manifesto was launched by the magazine Milano Finanza, a petition by the association VC Hub and a proposal by Minima Moralia association.
I also wrote to Cassa Depositi e Prestiti to raise this issue.
I hope this mobilisation of civil society will convince the government to issue one hundred per cent warranties on loans in order to provide enterprises a bridge through this crisis without neglecting startups, the most fragile but often agile and innovative companies.
This is also the reason why I tabled a written question asking to activate a primary law approved during the Growth Decree by the Parliament, the one providing with the full activation of the Warranty Fund on mini bonds.
Furthermore as League we are urging the government to stabilise the tax incentives for investments in ELTIF and extending the tax credit for IPO’s costs also to crowdfunding in order to provide more capitals to the real economy.
I hope the government will listen to us and in the next decree there will be some measures to provide actual liquidity to our economy.

Categories
Sin categoría

Centemero (Lega): Liquidità all’economia reale. Presentati ordini del giorno della Lega. Ora il governo Conte faccia un passo concreto.

 

 

 

 

“Mai come ora serve liquidità all’ economia reale, i canali della finanza alternativa vanno rafforzati e le misure prese in considerazione nei nostri ordini del giorno, vanno in quella direzione. Stimolare le imprese a quotarsi o a reperire risorse sui portali di crowdfunding e agevolare chi investe in strumenti come gli ELTIF non può che mettere in circolo risorse essenziali per la nostra economia.” così Giulio Centemero, capogruppo Lega in commissione Finanze alla Camera.

“ La presentazione al DL Cura Italia in Senato di due ODG della Lega: il primo per il rifinanziamento oltre il 2020 del credito d’imposta dei costi di IPO e l’estensione dello stesso ai costi di collocamento sulle piattaforme di crowdfunding e il secondo per la stabilizzazione degli incentivi fiscali per gli ELTIF, vanno nella giusta direzione ovvero quella di dare un’iniezione e di fiducia alle nostre aziende sempre più agonizzanti a causa dell’emergenza Covid – 19. Ora il governo Conte faccia un passo concreto, li accolga e ne dia seguito.” conclude Centemero.

Categories
Business

Nexi’s IPO: an asset for Italy

We are very proud that the first Italian Fintech (Pay Tech) company has listed on the Milan Stock Exchange, because a strong stock exchange is strategic infrastructure for our national enterprises.

The Nexi IPO is a positive and encouraging step forward. It is the largest IPO in the world in 2019 and has been the largest in Europe for the past two years. The number of supportive international investors and February data on industrial production are very positive signs for the future.

The League will continue to support whoever chooses to grow with Italy because, like Nexi, we need to build Italian success stories.

Borsa Italiana listed one of the most important IPO’s of 2019, which should push the London Stock Exchange (Borsa Italiana’s shareholder) to become more ambitious by not only considering the domestic market, but emerging economies in the Mediterranean region.

https://medium.com/@GiulioCentemero/we-are-very-proud-that-the-first-italian-fintech-pay-tech-company-has-listed-on-the-milan-stock-26da2d2e6558

_____________________________________________

Giulio Centemero (Lega): Nexi. Dobbiamo continuare a creare storie italiane di grande successo.

Accogliamo con grande orgoglio lo sbarco della prima Fintech (paytech) italiana in Piazza Affari, dimostrando come una borsa forte sia un’infrastruttura strategica per le imprese del nostro Paese.
Nexi è da inizio anno ad oggi la più grande IPO a livello globale, nonché la più grande IPO europea da 2 anni a questa parte. Questa è una grande storia di successo per il Paese: i numeri sugli investitori internazionali che hanno voluto investire su questa bella storia d’impresa italiana insieme ai dati sulla produzione industriale di febbraio ci fanno ben sperare per il futuro.
L’IPO di Nexi è un passo avanti e un segnale di grande positività in questo momento storico.
La Lega continuerà a supportare chiunque voglia crescere nel nostro Paese perché, come quella di Nexi, dobbiamo continuare a creare storie italiane di grande successo.
Il fatto che da Borsa Italiana passi una delle più importanti IPO del 2019 deve spingere il London Stock Exchange che la possiede ad aumentarne le ambizioni e a crescere guardando anche alle economie emergenti del Mediterraneo e non solo al mercato interno.

Categories
Economy and International relations

Stock Exchange for the Real Economy

The prime minister opened the Milan’s Stock Exchange this morning, sending an important message to the real economy.

In a time when accessing debt finance through the banking system is proving more and more difficult, the development of a stock exchange focused on the real economy is of utmost importance. The ability to access affordable capital is fundamental for the growth of SMEs.

At Piazza Affari, 357 companies, of which 259 are SMEs, are listed at a total market capital of 542 bn Euros. Since the listed companies maximize value for shareholders and guarantee transparency, they represent a platform able to attract foreign direct investment and thus create positive effects on jobs and tax flow.

In 2013 E&M, a magazine by SDA Bocconi School of Management, published the eloquently titled article, What would Italy look like with 1,000 listed companies?, describing how listed companies can lead to real growth by increasing employment, investing in R&D and developing more balanced financial structures.

The path is still long but we need to persist.. The last budget law introduced progressive steps forwards. The challenge for Italy, a country that has always relied on debt more than equity, is now a cultural one.

Categories
Culture, Music, Literature

Italy’s building the ecosystem for growth. Shifting from Debt to Equity.

In about one and a half hours as MPs we are called to vote the Budget Law for 2019 and I’d like to share some thoughts about it regarding what I call a bold cultural revolution.

In the said law a number of measures to increase the allocation of resources to SMEs and Startups IPOs, VC funds and innovative Startups are going to see the light.

First of all pension funds will be able to invest more than before in Italian and EU resident VC funds as the quota of allowed investment increases up to 10% of each pension fund assets.

The discipline of PIR (Long Term Investment Plans) is modified so that 3.5% of their funds should be invested in MTS (e.g. the small cap market AIM) and 3.5% in VC funds.

Considering that in the last 18 months 18.5bn Euros have been collected, the latter measure will give a significant boost to IPOs and equity investment to the so called “real economy” in a Country where debt has often been the option chosen by entrepreneurs to grow.

During the financial crisis, who hit very hard a “bank centered” Country like Italy, AIM market sometimes represented the only alternative for SMEs to find capital.

With this measure Milan can in a hand fund Italian SMEs and Startups for their growth and in the other hand attract foreign subjects that can enjoy not only the more capitalized MTS but also the 50% tax credit for SMEs IPO costs.

Moreover at least 15% of the dividends distributed by companies participated by the Ministry of Economy and Finance will be invested in VC funds and the Government is allocating a total amount of € 110m from FY2019 to FY2025 to set a fund supporting VC activities in the Country. The latter will be managed within the Ministry of Economic Development.

Another measure going to be approved is that in case of investments in Innovative Startups (as defined by the Italian Startup Act) Individuals and Companies will enjoy in 2019 a tax deduction increased from 30% up to 40% and to 50% only for Companies (CIT payers) in case of purchase of 100% quotas of the IS with an holding period of 3 financial years.

Within the new Flat Tax framework (one of League’s «warhorses» during the last electoral campaign), setting forth a tax rate of 15% (5% for new activities) for taxpayers with maximum revenues of € 65K, the work for equity subjects have been included other than all those professionals investing e.g. in Innovative Startups.

With financial allocations estimated in more than a billion Euros and significant tax deductions the framework for Growth is almost ready; the real challenge will be changing Italians’ mindset and convincing foreign entrepreneurs that Italy is the best place to Grow their ideas.

We are definitely ready to do that!

Categories
Economy and International relations

Stimolo alla crescita: 400 milioni e più su AIM, PMI e StartUp

Con l’emendamento a mia prima firma si assicurano sempre più risorse alle piccole e medie imprese, la spina dorsale dell’economia italiana.

Ieri l’altro l’emendamento alla Legge di Bilancio è stato approvato in commissione Bilancio alla Camera dei Deputati. In particolare viene modificata la disciplina dei Piani di risparmio a lungo termine (PIR) per introdurre un altro vincolo di destinazione dei relativi investimenti effettuati. Attraverso l’emendamento le somme o i valori destinati nel Pir devono essere investiti per almeno il 3 per cento del valore complessivo in strumenti finanziari non negoziati nei mercati regolamentari o nei sistemi multilaterali di negoziazione (Bond Visione Europe, ExtraMOT, AIM Italia, Mercato SeDeX solo per fare qualche esempio) di piccole e medie imprese, oltre al 70 per cento già vincolato in base alla normativa attualmente vigente.

Se si considera che la raccolta Pir nel solo 2017 è stata di circa 12,6 miliardi, questo significa almeno 400 se non 500 o 600 milioni a pmi e Start Up per crescere.

E’ un’ottima notizia per tutto l’ecosistema, in particolare per l’imprenditoria giovanile e le StartUp che rappresentano un settore strategico per la crescita economica, sociale e occupazionale del nostro Paese. Per questo l’impegno della Lega è di favorire il più possibile gli investimenti in imprese giovani, innovative e tecnologiche perché questo vuol dire scommettere sul futuro e credere nel valore inespresso delle nuove generazioni.