Categories
Videos

Cade o non cade!?!

 

 

Buona sera a tutti da Giulio Centemero su giuliocentemero.com. Cade o non cade? Chi lo sa ma intanto il ministro Gualtieri ha annunciato che per la quinta volta da quando la Pandemia ci ha colpito il governo chiederà un ulteriore scostamento, ovvero maggior deficit. Martedì finalmente si voteranno le diverse mozioni presentate sulla cessione di Borsa Italiana alla Camera dei deputati: lo faremo dopo la definizione del deal che vede la partecipazione anche di CDP, partecipata pubblica. Inutile dire che il parlamento andava coinvolto prima, ma questo è l’andazzo ai tempi del Conte bis. Farò la dichiarazione di voto per il gruppo della Lega e ricorderò quanto sinora fatto dalla Lega per difendere e sviluppare il nostro settore finanziario, dai poteri assegnati a Consob fino alla detassazione per investimenti in ELTIF (poi trasformati in PIR alternativi), dall’aver evitato la tassazione dei CFD all’aver alzato la voce per denunciare l’iniquità della Tobin Tax applicata asimmetricamente nell’UE. Questa sarà una settimana interessante.

Categories
Business Economy Economy and International relations politica

CENTEMERO (LEGA): OCCASIONE PERSA SU CREDITO IMPOSTA

“Ennesimo parere contrario alla nostra proposta di estensione del credito di imposta per quotazione. Un’altra occasione persa per dare un segnale positivo alle nostre imprese che, in un momento così delicato, decidono comunque di quotarsi in Borsa o accedere a portali di equity crowdfunding. Il Governo ha respinto la nostra proposta durante l’esame del decreto Rilancio adducendo pareri poco chiari e prevedendo per lo più effetti negativi non meglio precisati. Il solito burocratese per dire che la proposta non è attuabile”. Così il deputato Giulio Centemero, capogruppo Lega in commissione Finanze della Camera. “L’emendamento – spiega Centemero – prevedeva infatti l’estensione del credito d’imposta spettante in relazione ai costi di consulenza finalizzati all’ammissione alla quotazione in un mercato regolamentato o in sistemi multilaterali di negoziazione di uno Stato membro dell’Unione Europea o dello spazio economico Europeo estendendolo a tutte le imprese italiane, comprese quelle che non presentassero i requisiti di Pmi ai sensi della raccomandazione 2003/361/CE della Commissione del 6 maggio 2003, nonché ai portali di equity crowdfounding iscritti all’apposito registro del regolamento Consob 18952/2013. L’idea era quella di incentivare le nostre imprese e dare loro un minimo di respiro, ma dello stesso avviso non è chiaramente questo Governo come già ne ha dato prova preoccupandosi più delle passerelle e dei proclami da avanspettacolo”.

Categories
Videos

Qualche minuto per raccontarvi la settimana appena trascorsa

 

 

Buona giornata internazionale dello yoga da Giulio Centemero su GiulioCentemero.com. La Commissione bilancio sta analizzando e votando gli emendamenti al cosiddetto DL Rilancio. Devo confessare che questo governo ha talento nella scelta dei nomi dei decreti. Scherzi e ironia a parte gli argomenti caldi saranno il Turismo, che rappresenta il 13% del nostro PIL, l’ecobonus in edilizia, il lavoro, gli appalti, la flat tax e gli enti locali.
Mentre la Corte di Cassazione con una recente pronuncia (ordinanza 11187/2020) ha esteso de facto la pace fiscale proposta dalla Lega, tutte le policy implementate dall’attuale governo penalizzano e talvolta criminalizzano le categorie produttive, come per esempio nella limitazione del perimetro della flat tax. La pace fiscale è stata una misura di sistema e ha riguardato 13 milioni di contribuenti per un ammontare pari a circa 32 miliardi di euro. Abbiamo bisogno di questo tipo di misure per il vero rilancio dell’economia: meno tasse e meno burocrazia.
Nel corso della settimana appena trascorsa, in occasione dell’incontro annuale di Consob con il mercato il presidente della Repubblica ha lanciato un messaggio positivo riguardo la nostra Borsa e lo stesso ha fatto il presidente di Consob parlando anche dell’importanza delle nuove tecnologie per i mercati e di tutela dei risparmi. Speriamo che le due voci vengano ascoltate dal Governo.

Categories
Sin categoría

Centemero (Lega): Il Governo Conte e il gioco delle tre carte.

Mentre molti imprenditori e professionisti si stanno chiedendo come riusciranno ad arrivare a fine mese, il Governo lascia tutti sgomenti e prontamente risponde.

Vi ricordati i 600 € promessi alle partite iva? Buone notizie! Sono arrivati per fare un veloce viaggio nei conti correnti degli autonomi che ne hanno fatto richiesta, per poi tornare nelle tasche dello stato per mezzo della tanto temuta IVA. Quest’ultima sospesa per il mese di marzo ma che si è palesata ad aprile con una puntualità alquanto dubbia.

Non riescono a far funzionare il sito dell’INPS ne quello de fondidigaranzia.it, così come tutte le altre infrastrutture socio economiche che presiede questa maggioranza, mentre riescono benissimo a consumare pazienza e risparmi degli italiani.

Categories
Videos

Centemero (Lega). Fondidigaranzia.it. Dalla “potenza di fuoco” delle misure annunciante, al flop dei sistemi informativi.

fondiWeb108

Dopo il sito dell’INPS andato in lockdown a causa di un sovraccarico causato dal numero degli accessi, il Governo Conte si manifesta in tutta la sua inadeguatezza. Non solo milioni di cassa integrati e partite iva attendono le tante agognate risorse promesse dallo stato, ma ora anche il famigerato fondo di garanzia sembra non dare risposte. Anzi, per dovere di cronaca, le risposte vengono date con una schermata che comunica la mancata risposta da parte del server.
Quindi, basta infatti collegarsi al link del fondidigaranzia.it, attivarsi nel percorso per trovarsi di fronte all’ennesima conferma: non solo il governo è inadatto ma così lo sono anche i suoi strumenti, obsoleti e mal funzionanti. Siamo davanti all’ennesima presa in giro per i cittadini, le imprese e i lavoratori. In un momento come questo servono certezze e a poco servono le boutade propagandistiche sulle reti nazioni utilizzate come televisioni private e ad uso esclusivo di Conte e del suo entourage.
Se il governo intende procedere per questa strada, non si troverà a dover lottare solo contro la minoranza, che gli darà filo da torcere, ma con milioni di cittadini che saranno costretti a chiudere le proprie imprese, milioni di lavoratori che non riceveranno lo stipendio a fine mese e un governo che non sarà più credibile neppure a se stesso.
Categories
Economy and International relations

Centemero (Lega).Fisco: presentata risoluzione per bloccare Iva retroattiva a scuole guida.

“No all’Iva retroattiva per le scuole guida. La Lega farà di tutto per impedire che il primo atto del governo Conte-amici delle poltrone sia far chiudere migliaia di autoscuole a causa del pagamento dell’Iva al 22% su tutte le entrate degli ultimi 5 anni. Abbiamo presentato una risoluzione che impegna il governo ad accogliere e applicare la sentenza europea da oggi in poi (ex nunc) e non in maniera retroattiva (ex tunc) come invece vorrebbero fare i signorsì di Bruxelles. Costringere infatti le autoscuola a pagare l’iva degli ultimi 5 anni senza possibilità di rivalsa sull’utente, equivale a far fallire migliaia di attività e lasciare a casa migliaia di lavoratori. Autoscuola che in questi anni hanno comunque agito seguendo il principio di buona fede. La risoluzione della Lega è chiara: il governo applichi la sentenza a partire da oggi ed escluda qualsiasi sanzione in capo agli operatori del settore. Allo stesso tempo, per evitare l’anarchia nella preparazione alla guida dei veicoli e il crescente rischio di avere su strada automobilisti e motociclisti impreparati, chiediamo che il governo si impegni a introdurre nuove agevolazioni per le scuole guida conformi ai rilievi sollevati della Corte di giustizia dell’Unione europea”. GC

Categories
Business Economy Economy and International relations Finance, business, entrepreneurship

Centemero (Lega): Borsa Italiana. Al Governo chiediamo di mantener alta l’attenzione.

L’11 settembre avevo sollevato il caso della Borsa di Hong Kong e la sua proposta nei confronti di una delle infrastrutture economiche più importanti del nostro paese, ieri ho presentato ufficialmente un’interpellanza al Presidente del Consiglio dei Ministri e al Ministero dell’Economia e della Finanze per mantenere alta l’attenzione sul tema.
La proposta di acquisizione, non poteva essere considerata limitatamente agli aspetti economico finanziari ma doveva essere valutata in un preciso contesto geo politico quello di una Cina che, attraverso le vie della Seta – terrestri, per mari e digitali con la G5 Huawei – tenta di ampliare la propria influenza nel mondo occidentale e di un paese Europeo, come la Gran Bretagna in uscita dall’UE.
Fortunatamente il board londinese ha espresso il proprio rifiuto nei confronti della proposta, diniego seguito poi dall’intervento – poco tempestivo – del Min. dell’Economia Italiana.
Ad ogni modo questa decisione, non fornisce garanzie riguardanti il futuro di Borsa Italiana, alla luce della Brexit e per questo ho ritenuto opportuno interrogare il governo sulle iniziative che intende porre in essere per Borsa Italiana, che comprendono anche Mts e il mercato all’ingrosso dei titoli di Stato.
E’ di qualche giorno fa la notizia che il Governo, inoltre abbia presentato uno schema di decreto legge recante le disposizioni urgenti in materia di perimetro di sicurezza nazione cybernetica, che gli conferisce il potere di intervenire sulle principali infrastrutture finanziarie.
Sono contento che il Governo abbia, seppure con ritardo, accolto le nostre sollecitazioni. In questo momento, servono più attenzione e visione strategica. L’Italia non può restare al palo, ma muoversi alla velocità dell’economia mondiale per creare un contesto che tuteli e preservi le nostre imprese e i nostri asset strategici.

Categories
Videos

Giulio Centemero: Politiche fiscali e infrastrutturali di un ipotetico governo 5S/PD; il finto umanesimo di Conte