Categories
Videos

What is the real economy really?

Hello! How are you?

Are gardening tools and finance connected? Let’s talk 🗣 about it!

Categories
Videos

The Chamber of deputies voted the motion about Borsa Italiana

Hi! How are you? We finally voted the motion about Borsa Italiana. Please find some thoughts 💭!

Categories
Business Economy Economy and International relations Finance, business, entrepreneurship politica

Centemero (LEGA). Domani finalmente in aula Mozione su Borsa Italiana. IL Governo non scappi e dica se esiste un progetto vero per l’Italia

 

Al di là della recente acquisizione da parte di , il nostro impegno non si ferma. Le scelte di oggi peseranno sull’orizzonte futuro e sarebbe pertanto auspicabile una messa in sicurezza della progettualità e del percorso intrapreso, a supporto della competitività globale del sistema economico e produttivo italiano. Il timore che abbiamo è che il governo guardi all’operazione solo in una prospettiva di potere e poltrone che nulla ha a che vedere con progettualità future. Quanto è avvenuto con Borsa è la metafora di come vengono gestite le cose dalla maggioranza. Scelte che avrebbero bisogno della massima condivisione, anche perché vengono utilizzati i soldi dei libretti postali degli italiani, sono gestite col “favore delle tenebre” per citare il Presidente Conte.” Queste le parole del deputato Giulio Centemero, capogruppo in Commissione Finanze alla Camera, con le quali anticipa la mozione che verrà presentata domani in aula su Borsa Italiana.

Non ho nulla da eccepire rispetto al progetto di Euronext, ma ci sono indubbiamente dei punti che vanno chiariti per scongiurare perdite di spazi economici per gli operatori domestici in molti settori strategici, come spesso evidenziato dal Copasir.
Quali sono dunque i progetti di crescita e gli investimenti per le società del gruppo? Quale la percentuale di 250 milioni di utili (ante imposte) sarà reinvestita ogni anno?
Auspico una presa di posizione da parte dell’Aula, delle forze di opposizione e di maggioranza affinché l’impegno vada oltre le parole del Presidente Conte pronunciate qualche giorno fa in Piazza Affari, e si traduca invece in una risposta concreta ai bisogni dell’Italia” conclude Centemero.

Categories
Videos

Cade o non cade!?!

 

 

Buona sera a tutti da Giulio Centemero su giuliocentemero.com. Cade o non cade? Chi lo sa ma intanto il ministro Gualtieri ha annunciato che per la quinta volta da quando la Pandemia ci ha colpito il governo chiederà un ulteriore scostamento, ovvero maggior deficit. Martedì finalmente si voteranno le diverse mozioni presentate sulla cessione di Borsa Italiana alla Camera dei deputati: lo faremo dopo la definizione del deal che vede la partecipazione anche di CDP, partecipata pubblica. Inutile dire che il parlamento andava coinvolto prima, ma questo è l’andazzo ai tempi del Conte bis. Farò la dichiarazione di voto per il gruppo della Lega e ricorderò quanto sinora fatto dalla Lega per difendere e sviluppare il nostro settore finanziario, dai poteri assegnati a Consob fino alla detassazione per investimenti in ELTIF (poi trasformati in PIR alternativi), dall’aver evitato la tassazione dei CFD all’aver alzato la voce per denunciare l’iniquità della Tobin Tax applicata asimmetricamente nell’UE. Questa sarà una settimana interessante.

Categories
Sin categoría

Centemero (Lega). Bene Intesa nella cordata per BORSA ITALIANA. Il governo chiarisca sull’eventuale “spezzatino” del gruppo.

 

 

 

Se confermata, l’eventuale partecipazione di  alla cordata per Borsa Italiana sarebbe una notizia positiva in primo luogo perché finalmente l’Italia avrebbe per davvero una banca di sistema e in secondo luogo perché le sinergie di dati e liquidità tra il credito bancario e i mercati di equity possono davvero essere un volano per le nostre imprese.
Contestualmente è trapelato sempre a mezzo stampa che il governo stia valutando di separare mts dal gruppo. Credo che lo stesso debba chiarire la strategia sottostante a un scelta del genere, magari in commissione finanze, perché l’ottica di “spezzatino” del gruppo potrebbe rivelarsi un boomerang.

Categories
Economy and International relations politica

Centemero (Lega): Conte non dà risposte su Borsa Italiana. Non siamo il paese dei balocchi.

“Durante la conferenza stampa di fine anno Conte si è ben guardato dal rispondere alla domanda, postagli da un giornalista, su Borsa Italiana” queste le parole di Giulio Centemero, capogruppo Lega in commissione Finanza alla Camera dei Deputati.
“Il governo non può essere indifferente al tema della governance di Borsa Italiana” avrebbe detto Conte, ma vorrei sapere, come peraltro ho già più volte chiesto, come si traduca questo impegno nel mondo reale?
Perché anche in quello delle favole, che ogni giorno ci raccontano, mi sembra che le azioni concrete siano scarse come la tenuta di questo assurdo esecutivo.
I nostri asset economici sono strategici per il rilancio dell’Italia. Non siamo nel paese dei balocchi ed è inutile che il gatto e la volpe continuino a prenderci in giro proponendoci soluzioni come il raddoppio dei ministeri e delle poltrone come soluzione.
Siamo stanchi di essere gli ultimi della classe in Europa: ammettano onestamente che non sanno che pesci pigliare e lascino democraticamente decidere agli italiani le sorti del proprio futuro.” conclude Centemero

Categories
Economy Economy and International relations

Borsa: Centemero (Lega), governo non fa nulla in vista Brexit. Chiederò incontro a Mattarella

 

“C’è preoccupazione per Piazza Affari. A poche ore dai risultati delle elezioni nel Regno Unito già emerge infatti che avremo o una Brexit dolorosa o un caos politico dalla difficile risoluzione ma il governo dorme. Per questo chiederò un appuntamento al Presidente della Repubblica sul futuro di Borsa Italiana. Uno sconvolgimento che avverrà in una fase chiave dell’acquisizione del colosso dei dati Refinitiv da parte del London Stock Exchange di cui dal 2007 fa parte anche Borsa Italiana. In questi mesi ho sollecitato il Governo ad analizzare il futuro di Borsa Italiana ma non ho avuto risposte e ora il tempo stringe. Vista la delicatezza del tema ho chiesto quindi di essere ricevuto dal Presidente Mattarella per rappresentargli le preoccupazioni della Lega. E’ fondamentale infatti che, alla luce di Refinitiv e Brexit, che il London Stock Exchange dia al nostro Paese garanzie chiare sul fatto che non voglia indebolire le strutture italiane, che abbia un piano di investimenti per l’Italia e che sia garantita l’autonomia gestionale ai vertici di Borsa”.
Lo dichiara Giulio Centemero, capogruppo della Lega in Commissione Finanze alla Camera.

Categories
Economy and International relations Finance, business, entrepreneurship

Centemero (Lega): LSE. Tuteliamo i dati delle nostre aziende.

“Sembra che il Board del London Stock Exchange abbia dato il via libera all’acquisizione del colosso Refinitiv. Ora, in attesa della pronuncia delle Authority, si prevenga la creazione di posizioni dominanti nei confronti dei dati prodotti da Borsa sia in termini di prezzo che di aziende. Come cita il D.L. 105/19 è necessario assicurare un livello elevato di sicurezza delle reti, dei sistemi informativi e sistemi informatici attraverso l’istituzione di un perimetro di sicurezza nazionale. Il Trattamento dei dati delle nostre infrastrutture finanziarie è fondamentale e necessario per garantire l’autonomia e indipendenza dei nostri mercati. Il Ministro Gualtieri è conscio di tale situazione? O si è allineato alla linea “laissez-faire” di Conte? Se la linea è questa allora si comprendono le ragioni di chi avrebbe un piano per una Borsa che ritorna italiana.” Giulio Centemero, capogruppo Lega Commissione Finanze

Categories
Economy Economy and International relations Events Finance, business, entrepreneurship Videos

Questa settimana parliamo di: vicenda BIO ON, Borsa Italiana, AIM Italia.

 

Buongiorno a tutti, vorrei commentare con voi la vicenda BIO ON. I numeri della disfatta sono eclatanti: oltre un miliardo di euro di capitalizzazione bruciata e i piccoli azionisti già pronti a costituirsi parte civile. Il crollo di Bion-on a Piazza Affari, il più alto da oltre un anno, ricordiamolo è da ricondurre a un report negativo pubblicato in estate dal fondo americano Quintessential Capital Management che ha posto alcune problematiche sulla tecnologia sviluppata da Bio-on e ha messo sotto osservazione i dati finanziari degli ultimi esercizi, giungendo alla conclusione che Bio-on “sia un ‘castello di carte’, uno schema concepito dal management per arricchirsi sulle spalle degli azionisti…..”. Allora, come sempre accade in questi casi, bisogna spostare l’attenzione sul sistema dei controlli che, alla luce dei fatti, hanno fallito e che rischia di minare, in termini reputazionali, AIM Italia, segmento di Borsa Italiana che invece ha bisogno di certezze e stabilità, affinchè possa rimanere il mercato di riferimento per le piccole e medie imprese italiane (ricordiamolo: con circa 7 miliardi di capitalizzazione). La Lega, da tempo, ritiene AIM Italia un’infrastruttura da tutelare e strategica per la crescita del sistema produttivo italiano, oltre ad un ambiente privilegiato per lo sviluppo di società “innovative” che oggi rappresentano il 30% del listino e saranno sempre più al centro dello sviluppo economico del paese. Dunque cosa fare? Torneremo a sollecitare, da subito, un confronto con il Governo, passando per la Commissione Finanze alla Camera dove è stata depositata una proposta d’indagine conoscitiva sui mercati alternativi del capitale. Di fatto, più che introdurre nuovi obblighi, vanno fatti rispettare quelli esistenti (le regole ci sono), ponendo però l’accento sulle norme di accesso al mercato, che devono rappresentare la vera barriera all’ingresso per società che già in fase di pre-ammissione possano presentare dei punti di debolezza rispetto alla bontà dell’investimento e sulla trasparenza dello stesso.
In manovra al momento non c’è nulla che stimoli i mercati alternativi del capitale e la Lega si impegnerà nel suggerire misure utili per far sì che il caso BIO ON non venga utilizzato come scusa per smettere di sviluppare i canali di finanziamento alternativi a quello bancario.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Categories
Business Economy Economy and International relations

Centemero (Lega). MTS. Da parte del Governo serve concretezza e non disattenzione.

Ho letto alcuni ritagli stampa che riportano un interesse da parte del Tesoro, a seguire gli sviluppi del dei piani del gruppo London Stock Exchange per rilevare Refinitiv alla luce delle possibili ricadute su Mts, la piattaforma su cui vengono scambiati i titoli di stato italiani.
Mi stupirei del contrario.
Sono sicuro che l’intervento della Lega, nel sensibilizzare l’opinione pubblica, abbia evidenziato il problema ma mi rammarico del fatto che, ad oggi, nulla di concreto è stato ancora fatto dalla parte politica, che a differenza di quella tecnica, sta latitando. Non si può solo ‘assistere’ e mostrare un ‘interesse’, ma sono necessarie azioni che sollevino il livello di guardia e non si limitino a commentare i fatti. Serve un atto di responsabilità e coraggio da parte del Governo che delimiti, circoscriva e rafforzi l’ attenzione verso le nostre infrastrutture economiche.