++++ INTERVENTI SU INIZIATIVA LEGA++++

Interventi a prima firma Lega. I più importanti sono stati condivisi dagli altri gruppi.

  • ANNO BIANCO CONTRIBUTIVO

Dove: in manovra, emendamento 5.025 Garavaglia (riformulazione del 5.02 Comaroli).

Quanto: 2,5 miliardi: un miliardo di dotazione iniziale più un miliardo e mezzo nel ristori quinquies.

Perché: esonero totale nel 2021 dei contributi fissi per autonomi e professionisti che abbiano subito un calo di fatturato superiore al 33% e abbiano avuto un reddito 2019 non superiore a 50.000 euro.

  • CONTRATTO DI ESPANSIONE

Dove: in manovra, emendamento 62.19 (riformulazione del 62.13 Durigon-Guidesi).

Quanto: 224 milioni in quattro anni.

Perché: proroga al 2021 il contratto di espansione, introdotto dal Governo gialloverde nel maggio 2019 col Decreto crescita, che favorisce la staffetta generazionale e la riqualificazione del personale prevedendo uno scivolo pensionistico a fronte di nuove assunzioni anche in aziende che beneficiano di ammortizzatori sociali.

–   Novità: ora si applica ad aziende con più di 250 addetti (prima erano 1000).

  • SOSTEGNO AL SETTORE AEROPORTUALE

Dove: in manovra, riformulazione dell’emendamento 128.03 Rixi.

Quanto: 500 milioni.

Perché: ristoro dei gestori aeroportuali e dei prestatori di servizi a terra. Resta da risolvere il nodo della CIG per questo settore.

  • ONERI DI SISTEMA IN BOLLETTA

Dove: nel decreto ristori (riformulazione dell’emendamento 87.0.4 Arrigoni).

Quanto: 180 milioni.

Perché: abbattimento degli oneri di sistema e dei costi di allaccio nelle utenze elettriche di tipo commerciale.

  • UTILIZZO DEI CREDITI FISCALI

Dove: in manovra, emendamento 35.046.

Quanto: 10 milioni.

Perché: si richiede all’Agenzia delle Entrate di predisporre una infrastruttura in cui i crediti commerciali risultanti da fatture elettroniche possano essere portati in compensazione di debiti commerciali altresì risultanti da fatture commerciali, al fine di estinguere l’obbligazione sottostante senza assorbire liquidità dalle imprese.

  • OLIMPIADI INVERNALI 2026

Dove: in manovra, riformulazione 142.06 Comaroli.

Quanto: 145 milioni.

Perché: finanziamento dell’impiantistica sportiva, misura richiesta dal settore.

  • IVA SUGLI ALIMENTI DA ASPORTO E SULLA FILIERA DELLA CARNE

Dove: in manovra, emendamento 8.8 Garavaglia.

Quanto: 80 milioni.

Perché: taglia dal 22% al 10% l’IVA sul cibo da asporto e interviene sulla filiera della carne suina e bovina per prorogare compensazioni IVA sulla cessione di animali vivi.

  • BONUS MOBILI

Dove: in manovra, emendamento 12.34 Frassini.

Quanto: 30 milioni di euro.

Perché: innalza da 10.000 a 16.000 euro l’ammontare di spesa su cui è calcolata la detrazione del cosiddetto “bonus mobili”.

  • PRODUZIONE OSSIGENO BIOMEDICALE

Dove: in manovra, emendamento 79.02 Borghi

Quanto: 5 milioni di euro

Perché: fondi agli ospedali per l’autoproduzione di ossigeno biomedicale, per il quale attualmente dipendiamo dalla Francia.

  • IVA SUL TERZO SETTORE

Dove: in manovra, emendamento 108.14 Garavaglia.

Perché: soppresso l’art. 108 che estendeva al terzo settore gli adempimenti IVA a seguito di una procedura di infrazione europea.

  • RIFINANZIAMENTO FONDO CRISTIANI PERSEGUITATI

Dove: in manovra, emendamento 209.2 Formentini.

Quanto: 1,2 milioni.

Perché: rifinanziamento di un fondo dedicato agli interventi di sostegno delle minoranze cristiane perseguitate nelle aree di crisi.

++++ INTERVENTI CONDIVISI DALLA LEGA++++

Emendamenti Lega “assorbiti” da emendamenti di maggioranza (cioè non portati in votazione perché di contenuto identico a quelli di maggioranza), o emendamenti di altre forze politiche approvati con contributo determinante della Lega.

  • ESTENSIONE DURATA PRESTITI LIQUIDITÀ

Dove: in manovra, emendamento 41.073 Garavaglia assorbito dal 34.2 Nardi (PD)

Perché: estensione dagli attuali 6 fino a un massimo di 15 anni della durata dei prestiti fino a 30.000 euro accordati con garanzia statale ai sensi del decreto liquidità.

  • RIMBORSO SPESE LEGALI AGLI IMPUTATI ASSOLTI

Dove: in manovra, emendamento 177.016 Costa

Quanto: 8 milioni.

Perché: riconosce agli imputati assolti un rimborso per le spese legali sostenute fino a un massimo di 10.500 euro. Il fondo è stato portato da 5 a 8 milioni su richiesta dell’onorevole Garavaglia.

  • CONTRIBUTO PER LA DISABILITÀ ALLE SCUOLE PARITARIE

Dove: in manovra, emendamento 87.036 Colmellere assorbito.

Quanto: 70 milioni.

Perché: rifinanziamento per il 2021, del contributo alle scuole paritarie che accolgono alunni con disabilità.

  • BONUS IDRICO

Dove: in manovra, emendamento 12.013 Rotta

Perché: riconosce un bonus fino a 1000 euro per interventi sugli impianti idrici volti a limitare il consumo di acqua.

  • SETTORE AUTOMOTIVE

Dove: in manovra, emendamento 119.039 Delrio

Quanto: 420 milioni.

Perché: misure di sostegno alla filiera automotive. L’intervento della Lega ha contrastato la linea del M5S, unicamente a favore della filiera dell’elettrico, diminuendo la cosiddetta “ecotassa” (che si applicherà solo oltre i 191 gr/Km di CO2), e incentivando l’acquisto di veicoli a emissioni ridotte di CO2.

  • PROROGA SUGAR TAX

Dove: in manovra, emendamento 190.5 Comaroli, ripreso da identico emendamento Marattin.

Perché: differisce al 1° gennaio 2022 l’entrata in vigore della sugar tax.

 

++++ MISURE SVENTATE DALLA LEGA++++

Emendamenti bocciati col voto della Lega o ritirati su richiesta della Lega.

  • LEGALIZZAZIONE CANNABIS

Dove: in manovra, emendamento 168.03 Sodano.

Perché: interviene sulla L. 2 dicembre 2016 n. 242 per legalizzare l’uso della cannabis.

  • CABINA DI REGIA SULLE POLITICHE EUROPEE

Dove: in manovra, emendamento 106.7 Battelli

Quanto: un milione.

Perché: creazione di una “cabina di regia” presso la presidenza del Consiglio dei Ministri, che si aggiunge al Dipartimento delle politiche europee.

  • RATIFICA PER AUMENTO MASSIMALI RISORSE PROPRIE (TASSE EUROPEE)

Dove: in manovra.

Perché: la maggioranza ha tentato di inserire come emendamento alla manovra la ratifica della decisione UE 2020/2053 che aumenta il massimale delle cosiddette “risorse proprie” (le imposte prelevate dall’Unione Europea), inserendo la plastic tax europea, per sottrarre questa ratifica al dibattito parlamentare.

 

+++ COME SONO STATI FINANZIATI? +++

 

Gli interventi in manovra sono stati finanziati utilizzando il “fondone Conte”: 3,8 miliardi che il Presidente del Consiglio si era messo da parte con l’art. 207 per distribuirli con DPCM: La Lega ha chiesto e ottenuto che quei miliardi fossero rimessi nella disponibilità del Parlamento per i suoi emendamenti.

Related Posts

Leave a Reply

My New Stories