Fase 3: Lega, su posticipo Imu Stato scollegato da realtà 

1
“Sul posticipo dell’Imu lo Stato arriva ancora una volta tardi. Con la risoluzione Mef datata 8 giugno, il Dipartimento Finanze ha chiarito che l’ente locale stesso può stabilire se e come far slittare la data ultima per il versamento. Alcuni Comuni, per la quota Imu di loro spettanza, hanno già provveduto autonomamente a far posticipare il termine del 16 giugno, cosa che invece non ha fatto lo Stato per la quota ad esso riservata. Ancora una volta, Sindaci vicini alla gente e Stato scollegato dalla realtà. Stato che, peraltro, mantiene ancora al 31 luglio il termine per la verifica degli equilibri dì bilancio. Purtroppo però i Comuni sono stati lasciati soli nella gestione degli adempimenti tributari e pochi di loro potranno quindi garantire la proroga della scadenza Imu. Sarebbe stato sufficiente, invece, utilizzare Cassa Depositi e Prestiti per un’anticipazione di cassa per tre mesi, così da permettere a tutti i Comuni di spostare la scadenza del 16 giugno prossimo per il pagamento dell’Imu”.
Lo dicono in una nota i deputati Lega della Commissione Finanze Massimo Bitonci, Alberto Gusmeroli, Laura Cavandoli, Giulio Centemero, Silvia Covolo, Francesca Gerardi, Alessandro Pagano, Paolo Paternoster, Leonardo Tarantino.

Related Posts

Leave a Reply

My New Stories