Coronavius. E’ ora di modificare l’architettura di questo Paese nella direzione delle autonomie, del federalismo e della democrazia diretta.

1

 

 

Buona sera a tutti da Giulio Centemero su giuliocentemero.com.
Questo weekend c’è stato ormai il consueto appuntamento con la conferenza stampa. Una conferenza un po’ speciale, la conferenza del Sabato Sera!
Che cosa ci hanno annunciato in questa puntata Conte e Gualtieri: 300 milioni di Euro di buoni spesa per i Comuni, ma come? Vi leggo alcuni tratti dell’ordinanza:
1. “Sulla base di quanto assegnato ai sensi del presente articolo, ciascun comune è autorizzato all’acquisizione di buoni spesa utilizzabili per l’acquisto di generi alimentari presso gli esercizi commerciali contenuti nell’elenco pubblicato da ciascun comune nel proprio sito istituzionale.
2. I Sindaci dei comuni provvedono, altresì, ad individuare la platea dei beneficiari del contributo tra i nuclei familiari più esposti ai rischi derivanti dall’emergenza epidemiologica da virus COVID-19, con priorità per quelli non già assegnatari di sostegno pubblico.”
Insomma tutto è carico dei comuni e dei sindaci.
Senza polemizzare sulla natura e la quantità dell’importo è chiara ed evidente l’importanza degli Enti Locali, in particolare Regioni e Comuni. Sindaci e presidenti di Regione, eletti direttamente dai cittadini a differenza del Presidente del Consiglio e del Presidente della Repubblica, sono i veri protagonisti della gestione di questa crisi. Questo governo li mortifica, vuole accentrare sempre più, ma, quando vi sono delle azioni concrete da intraprendere ecco che alla fine tocca sempre a loro: Sindaci e Presidenti di Regione.
E’ ora di modificare l’architettura di questo Paese nella direzione delle autonomie, del federalismo e della democrazia diretta.

Related Posts

Leave a Reply

My New Stories