Centemero (Lega). OCSE. Il governo rifletta e smetta di tirare a campare. 

1

 

“Ho ascoltato con attenzione le parole pronunciate dal segretario generale Angel Gurria, durante la sua presentazione al ministero dell’Economia, sul rapporto sul mercato dei capitali in Italia e con alcune sue affermazioni non possono che trovarmi d’accordo” queste le parole di Giulio Centemero, capogruppo Lega in commissione finanze.
“L’incertezza sociale e politica stanno destabilizzando i nostri mercati e conseguentemente gli investitori. Urge una riflessione bottom up e di vera proporzionalità che si concentri sulla creazione di un tessuto imprenditoriale nazionale forte per contribuire alla stabilità complessiva. L’assenza del Governo sui temi centrali che riguardano le nostre infrastrutture economiche non può che acuire questo stato di precarietà. In questo contesto si colloca anche la proposta OCSE di facilitare l’accesso della PMI ai mercati dei capitali, anche con la quotazione delle PMI e puntare all’abbassamento della pressione fiscale e la stabilizzazione della stessa. L’assenza di azioni che assicurino continuità e certezza del diritto al nostro Paese è macroscopicamente evidente nell’agenda di questo governo in cui si leggono tante discussioni sulle poltrone e poche sulla crescita e le altre priorità di famiglie, lavoratori, imprese e risparmiatori.
Va creato un contesto favorevole allo sviluppo delle nostra economia, partendo da asset come capitale umano, imprese e risparmi, questi ultimi troppo spesso investiti all’estero invece che sulla nostra economia reale.
Se l’Unione Europea ha bisogno di un’Italia forte – come ha detto il VicePresidente della Commissione – questo governo deve fare un passo indietro e scusarsi davanti agli italiani per la propria inadeguatezza. Per l’Italia la parola torni agli italiani” conclude Centemero.

 

 

 

Related Posts

Leave a Reply

My New Stories