Sono soddisfatto. Abbiamo dato un segnale di dinamicità e coerenza. La Lega ha dimostrato di essere una forza di governo responsabile, capace di dialogare senza preclusioni di sorta e agire nell’esclusivo interesse del mandato che, con grande senso di responsabilità e determinazione, abbiamo ricevuto.
Il ruolo di relatore è stato impegnativo e mi ha permesso di mettere nero su bianco proposte che pian piano sono diventate azioni concrete che andranno ad incidere, sicuramente in positivo, sulla vita delle persone e l’economia italiana.
Penso ad esempio alla trasformazione delle DTA derivanti da perdite fiscali in credito d’imposta fino a un tetto di 500mln, a fronte di un canone annuo dell’1,5% della differenza tra attività fiscali differite e imposte versate. Una norma che non andrà solo a vantaggio delle imprese bancarie ma anche industriali e che rappresenterà un vero e proprio stimolo alle aggregazioni. Un’idea per un’economia dinamica, una spinta al M&A che insieme al bonus aggregazioni può irrobustire le imprese in un territorio dalle grande potenzialità inespresse come quello del Sud Italia.
E ancora: l’esenzione fiscale per i capital gain percepiti da persone fisiche che investono in Eltif somme annue fino a 150mila euro e fino a un totale di un milione e mezzo complessivi. Per beneficiare del vantaggio fiscale l’investimento dovrà essere detenuto per almeno 5 anni e il patrimonio raccolto dal gestore non dovrà essere superiore a 200 milioni all’anno fino a un tetto di 600 milioni. È prevista l’applicazione sperimentale sul 2020 con l’obiettivo di stabilizzare ed estendere i benefici anche alle persone giuridiche. Tale misura consente di mettere in circolo ingente capitale sull’economia reale, le nostre PMI e le startup.
Sono inoltre particolarmente fiero dell’approvazione del Regulamentary Sandbox per il Fintech, un vero e proprio contenitore regolamentare che darà un nuovo impulso alla nostra economia, incoraggiando meccanismi di sviluppo che tengano il passo, e al contempo favoriscano, i processi di innovazione. Il sandbox potrà inoltre promuovere, supportare l’imprenditoria, stimolare la competizione sul mercato, assicurare la protezione adeguata dei consumatori, degli investitori e del mercato dei capitali, nonché favorire il raccordo tra le istituzioni. Le fintech di casa nostra non dovranno più andare all’estero per crescere, ma trovare, nel loro paese, un contesto favorevole, un ecosistema competitivo e capace di attrarre anche attori esteri.
La riduzione dell’aliquota IRES, quella dei premi INAIL (e del costo del lavoro) e l’incremento della quota deducibile dell’IMU sono altre misure a favore delle imprese contenute nel Crescita.
Con la Lega al governo il Paese guarda a un futuro di innovazione e prosperità. 

Related Posts

Leave a Reply

My New Stories