Centemero (Lega): Borsa Italiana. Al Governo chiediamo di mantener alta l’attenzione.

1

L’11 settembre avevo sollevato il caso della Borsa di Hong Kong e la sua proposta nei confronti di una delle infrastrutture economiche più importanti del nostro paese, ieri ho presentato ufficialmente un’interpellanza al Presidente del Consiglio dei Ministri e al Ministero dell’Economia e della Finanze per mantenere alta l’attenzione sul tema.
La proposta di acquisizione, non poteva essere considerata limitatamente agli aspetti economico finanziari ma doveva essere valutata in un preciso contesto geo politico quello di una Cina che, attraverso le vie della Seta – terrestri, per mari e digitali con la G5 Huawei – tenta di ampliare la propria influenza nel mondo occidentale e di un paese Europeo, come la Gran Bretagna in uscita dall’UE.
Fortunatamente il board londinese ha espresso il proprio rifiuto nei confronti della proposta, diniego seguito poi dall’intervento – poco tempestivo – del Min. dell’Economia Italiana.
Ad ogni modo questa decisione, non fornisce garanzie riguardanti il futuro di Borsa Italiana, alla luce della Brexit e per questo ho ritenuto opportuno interrogare il governo sulle iniziative che intende porre in essere per Borsa Italiana, che comprendono anche Mts e il mercato all’ingrosso dei titoli di Stato.
E’ di qualche giorno fa la notizia che il Governo, inoltre abbia presentato uno schema di decreto legge recante le disposizioni urgenti in materia di perimetro di sicurezza nazione cybernetica, che gli conferisce il potere di intervenire sulle principali infrastrutture finanziarie.
Sono contento che il Governo abbia, seppure con ritardo, accolto le nostre sollecitazioni. In questo momento, servono più attenzione e visione strategica. L’Italia non può restare al palo, ma muoversi alla velocità dell’economia mondiale per creare un contesto che tuteli e preservi le nostre imprese e i nostri asset strategici.

Related Posts

Leave a Reply

My New Stories