Categories
Sin categoría Videos

PNRR & more

Good afternoon! How are you?

Here we are with the PNRR&more.

Don’t miss out my weekly video 📼

Categories
Sin categoría

No more fake news and wrong drafts!

Hello and good evening by giuliocentemero on giuliocentemero.com.
Fake news are in our everyday vocabulary and are affecting our lives and also our markets. Few days ago a “draft” of the so called “Decreto Sostegno” was circulated spreading panic. I personally received many emails because in the “draft” the allowances were calculated on the basis of the losses incurred only in the months of January and February. Fortunately today the minister of the Economic Development Giorgetti and the undersecretary of Economy and Finance Durigon released a statement specifying that allowances will be calculated considering the losses of the whole year. Issuing this kind of wrong drafts is an old habit that I’d like to be forgotten soon: consumers’ confidence is a key factor in our economy, undermining it comes at a huge price.

Categories
Sin categoría

What will happen this week in the Chamber of Deputies?

Hello and good evening by Giulio Centemero on Giuliocentemero.com.
The Chamber of deputies will work from next week alternating weeks of committees and weeks of plenary meetings. In particular on Wednesday we’ll have question time in the finance committee. For a while, without government, we were not able to check the status of the application of laws, decrees and so on. Personally I’ll ask what the ministry of economy and finance is planning to do in the light of the new tighter rules of relevance, defining the classification of default debtors, specified by regulation 2018/171 of the EU Commission. As a matter of fact the new rules could push banks to write off credits purchased from corporates creating potential troubles. Follow my blog and you’ll know the answer!
See you next week!

Categories
Sin categoría

La giornata politica del 15 febbraio 2021

Governo Draghi, verso la fiducia al Senato

Dopo il giuramento di sabato il nuovo esecutivo è atteso al Senato e alla Camera per il voto di fiducia, occasione nella quale il neopresidente del Consiglio capirà realmente quanto è ampia la maggioranza che lo sosterrà. I numeri sono dalla parte del governo di Mario Draghi, tanto alla Camera quanto al Senato, ma il possibile smottamento di una parte, più o meno consistente, del Movimento 5 Stelle rischierebbe di diventare un nodo politico anche per l’alleanza tra Pd, M5S e Leu. La dirigenza del M5S, da Vito Crimi a Luigi Di Maio, non sta tuttavia con le mani in mano ed ha aperto un canale di dialogo con tutti i dissidenti. Martedì su Rousseau si voterà sulla nuova governance del Movimento che prevede un direttorio a 5 entro cui potrebbe trovare posto la voce della minoranza, che avrebbe dunque garanzie interne.

Ma al governo Draghi, che non ha ancora incassato la fiducia del Parlamento, si presenta già il primo nodo: il voto sulla riforma della prescrizione di Alfonso Bonafede e del Movimento, ora al centro di alcuni emendamenti al decreto milleproproghe all’esame della commissione Affari costituzionali e Bilancio della Camera.

 

Mentre il Premier lavora al discorso programmatico, con il quale si presenterà al Senato e alla Camera per ottenere la fiducia, i dossier sulla sua scrivania sono già numerosi e pieni di insidie: Speranza ha annunciato lo stop alla ripresa dello sci.

Intanto i ministri leghisti Giancarlo Giorgetti e Massimo Garavaglia, si affrettano a marcare il territorio: “Gli indennizzi per la montagna devono avere la priorità assoluta, quando si reca un danno, il danno va indennizzato; già subito nel prossimo decreto”.

L’incidenza delle varianti sui contagi imporrà nuove misure di contrasto alla diffusione del virus. Il nuovo esecutivo avrà quindi a disposizione 10 giorni per mettere a terra una nuova strategia di contenimento. Data la conferma di Speranza alla Salute e quanto emerso dalle varie consultazioni fatte da Draghi, fin qui il presidente del Consiglio non si è posto in contrasto alla politica sulla pandemia in atto

 

Alla Camera

L’Aula della Camera tornerà a riunirsi mercoledì alle 11.30 per ricevere le Comunicazioni del Presidente del Consiglio dei Ministri Mario Draghi e il giorno seguente per il voto di fiducia.

Commissioni:

  • La Affari Costituzionali, in sede riunita con la Bilancio, entrerà nel vivo delle votazioni del cosiddetto decreto proroga termini.
  • L’Esteri ascolterà l’Amb. Vincenzo Celeste, Direttore Generale del MAECI per l’Unione europea, nell’ambito dell’indagine conoscitiva sulle dinamiche del commercio internazionale e l’interesse nazionale.
  • La Cultura si confronterà sull’elenco delle proposte di istituzione e finanziamento di comitati nazionali e di edizioni nazionali per l’anno 2020.
  • La Ambiente svolgerà diverse audizioni sul recovery plan; nello specifico domani ascolterà la Federazione Carta e Grafica, il Consorzio Nazionale Recupero e Riciclo degli Imballaggi a base cellulosica (COMIECO), Confartigianato imprese, Confederazione Nazionale dell’Artigianato e della piccola e media impresa (CNA), la Confederazione Imprese Servizi Ambiente (CISAMBIENTE Confindustria), Falck Renewables e l’Associazione medici per l’ambiente (ISDE).

Mercoledì 17 alle ore 11.30 il Presidente del Consiglio dei ministri consegnerà il testo delle dichiarazioni programmatiche e alle 12.30 avverrà la riunione dei gruppi parlamentari della Camera. Mentre giovedì sono previste le comunicazioni del Presidente del Consiglio dei Ministri con conseguente dibattito e voto di fiducia.

 

Al Senato

Dopo che sabato mattina il primo governo Draghi ha giurato al Quirinale, l’Assemblea del Senato tornerà a riunirsi mercoledì alle 10.00 per le Comunicazioni del Presidente del Consiglio dei Ministri Mario Draghi e conseguente dibattito e voto di fiducia.

Commissioni:

Finanze, in sede congiunta con la rispettiva della Camera, svolgerà diverse audizioni nell’ambito dell’indagine conoscitiva sulla riforma dell’Irpef. Oggi ascolterà i rappresentanti di Casartigiani, CNA, Confartigianato, Confcommercio e Confesercenti; venerdì invece sarà la volta di quelli CGIL, CISL, UIL e UGL.

– La Istruzione esaminerà il decreto sull’organizzazione e funzionamento del Comitato olimpico nazionale italiano (CONI) e sul medesimo tema ascolterà i rappresentanti degli Enti di promozione sportiva (UISP-Sport per tutti, Centro sportivo italiano (CSI) e Associazione italiana Cultura e Sport), quelli di CGIL CISL e UIL, del Coni e di Sport e Salute.

Domani alle 8.30 la Commissione Industria ascolterà l’Autorità di regolazione per energia, reti e ambiente (Arera) sull’affare assegnato relativo alla razionalizzazione, la trasparenza e la struttura di costo del mercato elettrico e sugli effetti in bolletta in capo agli utenti.

 

Categories
Sin categoría

La giornata politica dell’ 8 febbraio 2021

 

 

Governo Draghi, al via il secondo giro di consultazioni

 

Il premier incaricato incontrerà nel pomeriggio i partiti più piccoli. L’obiettivo è arrivare ad un nuovo governo entro la fine di questa settimana. Mario Draghi fra oggi pomeriggio e domani terrà un ultimo veloce giro di consultazioni per poi arrivare a una sintesi. Lo schema delle consultazioni di oggi e domani è sempre lo stesso: si parte dalle componenti più piccole e si chiude, martedì, con il gruppo più numeroso (M5S). Al termine delle consultazioni potrebbe svolgersi un confronto con le parti sociali.

Il premier incaricato dovrà delineare il perimetro della maggioranza, che stabilirà anche la formula di governo: tecnico o tecnico-politico. Il passo successivo è scegliere la squadra, per salire al Quirinale dal presidente Mattarella mercoledì sera o al massimo giovedì mattina con in tasca la lista dei ministri. Se tutto va bene, giovedì ci sarà il giuramento dei ministri del nuovo governo mentre il voto di fiducia del Parlamento potrebbe arrivare venerdì, cominciando dal Senato.

 

Ecco gli appuntamenti previsti per oggi:

 

– Dalle 15 alle 15.15: Gruppo Misto della Camera con le Minoranze linguistiche.

– Dalle 15.30 alle 15.45: Maie e Psi della Camera.

– Dalle 16 alle 16.15: Azione e +Europa-Radicali italiani.

– Dalle 16.30 alle 17: Noi con l’Italia di Maurizio Lupi, Usei, Cambiamo! con Giovanni Toti, Alleanza di centro e Idea di Gaetano Quagliariello.

– Dalle 17 alle 17:15: sarà il turno di Centro democratico-Italiani in Europa

– Dalle 17.30 alle 18: Autonomie (Svp, Patt, Uv) del Senato.

 

Alla Camera

A causa dell’apertura della crisi di Governo, nella giornata di oggi e per tutto il resto della settimana l’Aula della Camera non si riunirà e sarà convocata a domicilio.

Commissioni,

  • Bilancio svolgerà le audizioni sulla Proposta di Piano Nazionale di ripresa e resilienza. Sul medesimo tema, con la Attività Produttive ascolterà i rappresentanti di Leonardo.
  • Finanze esaminerà il decreto per la proroga dei termini in materia di accertamento, riscossione, adempimenti e versamenti tributari, nonché di modalità di esecuzione delle pene in conseguenza dell’emergenza epidemiologica da COVID-19
  • Ambiente svolgerà diverse audizioni sul recovery plan; nello specifico domani audirà i rappresentanti di Assobioplastiche, della Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile, della Lipu, di Symbola Unioncamere, della Federation of Aluminium Consumers in Europe (FACE), di Greenpeace, dell’Unione Nazionale imprese recupero e riciclo maceri (UNIRIMA), dell’Associazione Nazionale Riciclatori e Rigeneratori Materie Plastiche (ASSORIMAP) e dell’Associazione nazionale dei commercianti in ferro e acciaio e metalli non ferrosi (Assofermet) e a seguire quelli dell’Unione Imprese Economia circolare (FISE UNICIRCULAR) e FISE Assoambiente e dell’Associazione Italiana Compostaggio (AIC).
  • Trasporti, così come la Lavoro, svolgerà delle audizioni sulla Proposta di Piano Nazionale di ripresa e resilienza.
  • Affari sociali svolgerà alcune audizioni sul Recovery plan e ascolterà Domenico Arcuri, Commissario straordinario per l’attuazione e il coordinamento delle misure occorrenti per il contenimento e contrasto dell’emergenza epidemiologica COVID-19, sull’attuazione del Piano per la vaccinazione e la questione dell’approvvigionamento dei vaccini e delle siringhe.

 

 

Rassegna

– Salvini si dà una «scadenza»: noi ci siamo per i mesi che servono (Corriere della Sera)

– Liberi tutti o no dal 15 febbraio Il rebus su chi debba decidere (Corriere della sera)

– Nord e fiducia Ue Così Salvini ha deciso la svolta «Parlo pure col Pd» (Il Giornale)

– Così i dem ingoiano il rospo Lega (Il Giornale)

– Zinga rosica: «È lui che ci dà ragione» (La Verità)

– Salvini: «Ma quale svolta, la mia è solo concretezza» Quattro forzisti verso Toti (Il Messaggero)

– I paletti di Salvini: avanti, ma non all’ infinito (La Nazione)

– Disfatta dem, dirigenti sotto accusa «Brave persone ma inadeguate» (La Nazione)

Categories
Sin categoría

Centemero (Lega): Ogni teoria è buona per dar contro alla Lega.

 


“Ogni teoria è buona per dar contro alla Lega. Non importa se il racconto proviene da un soggetto, parlo di Belsito, condannato definitivamente per appropriazione in danno della Lega nonché principale artefice dei danni subiti dal partito nel noto procedimento sui rimborsi elettorali. L’aver occultato nei rendiconti le appropriazioni in Suo favore, infatti, avrebbe determinato, secondo i giudici, l’inattendibilità dei rendiconti e il conseguente sequestro dei conti. Per non parlare di Brigandí condannato in primo grado per infedele patrocinio commesso proprio ai danni delle Lega e per autoriciclaggio” queste le parole dell’on. Giulio Centemero, tesoriere della Lega.

“Purtroppo devo constatare che nel nuovo anno, oltre che del covid, non ci siamo liberati di alcune brutte abitudini. La ricostruzione di Report è un’esemplificazione della manipolazione e falsificazione dei fatti buona solo per dar contro alla Lega. Qualsiasi cosa fanno gli esponenti della Lega: pagano fatture o non le pagano, transano o non transano, si costituiscono parte civile o la revocano, ottengono giustizia in tribunale o no, comunque hanno sbagliato e dei soldi sono spariti. Più che giornalismo pare sia una fobia contro la quale l’unico vaccino è la libertà di giudizio e di discernimento. Per cui cari amici mantenetevi vigili e non disperate i fatti hanno sempre la meglio sulle menzogne” conclude Centemero.

Categories
Sin categoría

“Tutti gli uomini per natura tendono al sapere” (Aristotele)

 

Noi uomini siamo esseri capaci di mente nobile e di forti passioni, con una propensione alla ricerca e allo studio della nostra esistenza, che senza cultura non si potrebbe definire.

Giunto al ventunesimo secolo, l’uomo ha vissuto il marginale massimo di innovazione tecnica, faticando quasi a starne al passo, spesso imbattendosi in ostacoli come il “tech-gap”, poca formazione, disuguaglianza di genere nell’alfabetizzazione.

Nonostante il forte apporto meccanicistico, gli universali e i concetti sui quali si fonda l’essenza dell’essere umano, e sui quali giacciono i nostri valori, la nostra morale, possono essere soltanto coltivati con un costante apporto culturale.

Ci si è concentrati prevalentemente sull’aspetto tecnico delle conoscenze sicuramente più facilmente impiegabili nel mercato globale, eppure il nostro sistema economico, legale, politico, sociale nasce come pura metafisica, e l’astrazione noumenica necessita di grandi menti ma anche di grandi uomini e donne che possano erudirla nei giovani.

Questi motivi, mi hanno spinto a rafforzare il mio impegno per potere garantire alle nuove generazioni un’equa e giusta educazione. Dare la possibilità ai nostri figli, ai cittadini Italiani e al resto del mondo di accedere alla cultura partendo tutti dagli stessi diritti che dovrebbero essere sempre e ugualmente riconosciuti.

Per questo motivo ho accolto con entusiasmo la preposta di entrare nel comitato esecutivo di IPNED (International Parliamentary Netweork for Education).

Uno degli obbiettivi del programma ONU, Sustainable Development Goals, è l’impegno a garantire un’equa educazione e IPNED avrà la funzione di applicare la direttiva prestabilita dall’organizzazione delle nazioni unite.

Il fondatore ideologico dell’ONU, Woodrow Wilson ebbe a cuore l’autodeterminazione dei popoli, io credo che il modo migliore per garantire il diritto di ogni individuo e di ogni nazione sia attraverso la presa di consapevolezza della propria identità, tradizione e cultura.

Ricordo che il fenomeno dell’immigrazione, lo sfaldamento delle nazioni e la precarietà delle condizioni dei paesi del terzo mondo possono essere superate con grandi investimenti nell’istruzione, consegnando loro i mezzi per poter ridurre l’analfabetismo e migliorare la loro formazione tecnica e umanistica.

 

https://www.ipned.org/

 

 

 

 

 

 

Categories
Sin categoría

Nagorno-Karabakh: Centemero-Capitanio. Governo si schieri

Le dichiarazioni di Erdogan e del Presidente Aliyev, pronunciate durante la parata militare tenutasi a Baku, ci lasciano esterrefatti e molto preoccupati.
E’ inammissibile che sia stato apertamente confermato l’appoggio militare e diplomatico della Turchia all’Azerbaijan sin dalle prime ore della guerra. Da fonti diplomatiche si apprende anche che uno dei generali azerbaijani durante la parata avrebbe fatto il tipico saluto dei Lupi Grigi, gesto che indica l’appartenenza
al movimento di cui faceva parte l’uomo che cerco’ di uccidere Giovanni Paolo II.

Un attacco inammissibile nei confronti di tutti i cristiani e dei principi nei quali lo Stato italiano si e’ sempre identificato. Inoltre durante la parata Aliyev avrebbe rivendicato anche parti del territorio della Repubblica d’Armenia internazionalmente riconosciuta. Se tutto cio’ fosse confermato, auspichiamo una presa di posizione da parte del governo italiano. Simili dichiarazioni sono inammissibili per i valori della nostra Repubblica e per rispetto di chi si e’ battuto per far valere i principi umanitari contro le mire espansionistiche neo ottomane di Erdogan, in spregio ai diritti civili anche dei suoi stessi cittadini”.

 

Lo dichiarano i deputati della Lega Giulio CENTEMERO, Presidente della sezione Bilaterale di Amicizia Italia-Armenia e
Massimiliano Capitanio, Presidente dell’Intergruppo di Amicizia
Italia Armenia presso la Camera.

Categories
Sin categoría

Report, Centemero (Lega). “Accuse nate da chiacchiere: negata intervista in diretta per chiarire fatti”

 

 “Dalle anticipazioni uscite su Facebook sembra che nel prossimo numero di Report si accusi la Lega di finanziamento illecito. Da cosa emergerebbe? Forse dalla relazione della società di revisione? Forse dal giudizio della commissione di garanzia appositamente istituita presso la Camera dei Deputati e composta da magistrati contabili? Niente di tutto ciò: la loro accusa nasce dalle chiacchiere di una persona estranea al partito che nulla sa della nostra gestione”. Lo dichiara il deputato e tesoriere della Lega Giulio Centemero. “Invito a verificare le notizie prima di gettare queste ombre, ho provato a fugarle io stesso chiedendo un’intervista in diretta a Report ma mi è stato risposto che il format prevede solo interviste registrate o dirette Facebook. Evidentemente se fai luce e diradi le ombre hai solo il diritto di tacere oppure le tue parole saranno registrate, tagliate, montate ad arte e usate contro di te”,conclude il tesoriere della Lega.

Categories
Sin categoría

Grazie a @IlGiornale per lo spazio dedicatomi. “Ecco la verità sui soldi della Lega”

2020100946552981