Categories
Events Personal Blog Press

Webinar: Esg, evoluzione o rivoluzione?

On Monday I’ll moderate a webinar about ESG’s.

Don’t miss it out! [in Italian 🇮🇹]

Categories
Personal Blog politica Videos

VIDEO: The Government and Borsa S.p.A.

 

Good evening everybody by Giulio Centemero on giuliocentemero.com.
While the government, according to some statements to the press made by Mr. Gualtieri, is going to ask a larger deficit for the fifth time since the pandemic started, tensions within the government are rising by the minute. Some analysts are saying we are living the last hours before Conte’s departure from Chigi palace. Meanwhile we are finally going to discuss a motion about the sale of Borsa Italiana at the Chamber of Deputies. We are discussing about the subject after the deal, involving the Public participated CDP: it would have definitely been better to involve the parliament before such a deal, but this is the state of affairs during Conte’s times.
On Tuesday I’ll hold the voting speech for my group and I’ll recall what we have done and what we are battling for in order to improve the Italian financial industry, from Consob powers to tax deductions for ELTIF (then turned into alternative PIR), from avoiding additional taxation on CFD’s to raising our voice about the unfairness about the asymmetrical application of the Tobin Tax within the EU. This is gonna be an interesting week. Stay tuned!

Categories
Economy Economy and International relations Global Personal Blog

Centemero (Lega). IPNEd. “La disuguaglianza sociale può essere superata con l’istruzione”.

“Il fenomeno della disparità, argomento spesso ricorrente nel dibattito politico moderno, può essere mitigato e superato grazie a cultura e istruzione.” Così l’on. Giulio Centemero, già rappresentante dell’Assemblea Parlamentare del Mediterraneo e recentemente nominato nel comitato esecutivo IPNEd (International Parliamentary Network for Education), il network internazionale esteso su sette vaste regioni, con il principale obiettivo di salvaguardare e implementare l’atteso e auspicato quarto principio dei “sustainable development goals”, deciso con il fine di garantire un’equa istruzione di elevata qualità a tutti.
“Come papà non posso immaginare che non sia garantita un’educazione adeguata a tutti i bambini e fanciulli. Reputo inestimabile il valore dell’insegnamento. Ringrazio IpNEd e rinnovo il sostegno e l’impegno in prima persona per agire concretamente e sensibilizzare l’opinione pubblica sul tasso di analfabetismo, sulla inaccettabile disuguaglianza di genere e sui problemi di inclusione dei disabili” conclude Centemero.

Categories
Personal Blog politica Press

Fondi Lega: Centemero, bilanci certificati. No condotte illecite

 

Roma, 5 dic. – “Le fantasiose ricostruzioni apparse su alcuni giornali, funzionali ad accreditare l’ipotesi di una illecita triangolazione di denaro tra i professionisti che collaborano con la Lega ed il partito sono, ancora una volta, destituite di ogni fondamento. Stupisce davvero la fantasia con cui certa stampa (che evidentemente ignora, o finge di ignorare i meccanismi di gestione e controllo di cassa di un partito politico) possa costruire castelli di carte fondati sul nulla. I nostri bilanci sono a disposizione di tutti: dal primo dei magistrati, all’ultimo dei giornalisti. Non ci sono stati, non ci sono e non ci saranno movimenti sospetti o frutto di condotte illecite”. Cosi’ il tesoriere della Lega, Giulio Centemero. “I nostri bilanci, spiace doverlo ripetere ogni volta, sono stati certificati da societa’ terze ed indipendenti e sottoposti al controllo della commissione parlamentare che, appunto, e’ stata istituita per verificare i bilanci di tutti i partiti – insiste -. A ben vedere l’ipotesi di retrocessioni in nero alla Lega, ipotesi totalmente inventata, dimostra il fatto che i conti sono in ordine e le illazioni lanciate da qualche soggetto male informato non sono state riscontrate come sosteniamo da tempo senza essere ascoltati. La Lega non ha nulla da nascondere, e confido che il lavoro che i magistrati stanno facendo non sara’ inquinato da pressioni mediatiche dirette a confondere piu’ che a informare. Lasciamo lavorare i magistrati in santa pace: a loro va tutta la nostra fiducia”. (AGI)Com/Fed 051235 DIC 20

Categories
Personal Blog politica Press

Centemero (Lega). Report. Basta chiacchiere e illazioni: si studino le carte prima di andare in onda

“Ho ascoltato con sincero sgomento la puntata di Report di ieri: la fantasiosa ricostruzione di un presunto finanziamento illecito per la campagna elettorale della Lega lascia quantomeno perplessi. Forse gli autori della trasmissione, così attenti nell’operazione di scavo, avrebbero potuto meglio documentarsi circa i meccanismi che presiedono il finanziamento di una campagna elettorale, la sua rendicontazione e le concrete modalità di pagamento di ogni spesa: se lo avessero fatto avrebbero ampliato il proprio bagaglio di conoscenza e, certamente, avrebbero evitato una figuraccia. I nostri bilanci e la rendicontazione di tutte le nostre campagne elettorali sono a disposizione di tutti (e prima di tutto sono stati vagliati dalla Commissione di garanzia sui partiti istituita presso al Camera dei deputati). Così il deputato Giulio Centemero, tesoriere delle Lega. “Auspico che, per il futuro, prima di diffondere notizie così palesemente false, quantomeno i nostri ineffabili autori esaminino i riscontri documentali esistenti. Sono inoltre certo che una verifica dell’autorità giudiziaria nei confronti della fiduciaria citata dalla stampa, potrà mettere fine a questo fastidioso chiacchiericcio” conclude Centemero.

Categories
Personal Blog politica

Centemero (Lega). OPERO ALLA LUCE DEL SOLE

Roma, 6 ott – “Mi stupisce che su alcune testate compaia il mio nome rispetto ad alcune operazioni sospette che la Gdf starebbe verificando. Opero alla luce del sole e sotto il doppio controllo della commissione di garanzia parlamentare composta da magistrati contabili e di società di revisione esterna. Attendo dettagli in modo che possa chiarire i movimenti segnalati nell’auspicio che si affrontino tali temi seriamente, nel rispetto del segreto istruttorio e si mettano da parte fughe parziali di notizie ed elucubrazioni atte solo a riempire le spoglie pagine di certa stampa.” così Giulio Centemero, capogruppo Lega in Commissione Finanze e tesoriere della Lega.

 

Categories
Personal Blog politica Videos

Autostrada digitale e PA? L’Italia ha bisogno di un progetto credibile

 

 

Buongiorno a tutti da giulio Centemero su giuliocentemero.com.
Ieri Milano Finanza ha pubblicato una lettera di Salvini in cui il segretario parla di telecomunicazioni sottolineando come a causa della gestione consociativa di questo governo ancora non abbiamo quell’autostrada digitale che tanto sarebbe servita durante il lockdown a tenere il passo con il resto del mondo. Secondo uno studio del Politecnico di Milano il costo per esempio di non aver digitalizzato la PA ammonta a circa 25 miliardi all’anno. Per realizzare la rete unica e accelerare sulla banda larga abbiamo bisogno del modello Genova ed è necessario delegare alle regioni l’operatività nonché aprire un dialogo con le imprese. Per quanto concerne il settore scuola, come lega a dicembre dell’anno scorso liberammo risorse per un miliardo e mezzo ma con l’attuale maggioranza l’anno scolastico è per lo più iniziato con connessioni internet lente. Abbiamo bisogno di un progetto credibile a al tempo stesso di evitare tentazioni monopolistiche e ostacoli al mercato libero e alla concorrenza. Sono necessarie idee chiare ma se i ministri dell’Economia, dello Sviluppo Economico e dell’Innovazione parlano lingue diverse, la fotografia dell’Italia rimarrà quella rappresentata nell’indice europeo DESI, dove siamo ultimi insieme a Grecia, Romania e Bulgaria. Grazie per essere stati con me e alla prossima settimana sempre su giuliocentemero.com.

Categories
Business Economy Economy and International relations Personal Blog politica Videos

Borsa S.p.A. – the bidders

Hello and good afternoon by giuliocentemero on giuliocentemero.com.
According to the press there are three offers for the LSEG bid on Borsa Italiana: the duo CDP-Euronext, the Swiss based Six and Deutsche Boerse. No one expected such an interest on our stock exchange and, I would say, this is a good sign.
What’s the best candidate? Well it has to be an international group granting autonomy, investments, technology and new investors, i.e. new liquidity for our enterprises. In particular the new business plan should focus on the SMEs, backbone of the Country, and have a solid plan for the MTS, the Public Debt platform that, for a Country with a huge debt like Italy is key for our future.
The press is talking a lot about the statement of Mr. Gualtieri, Minister of the Economy, in which he hopes the new shareholder will be from the Eurozone and that the government can activate the Golden Power. Without trying to understand the ultimate meaning of these words I think the Italian legal scenario it’s clear to all the bidders and the Minister’s press releases is definitely redundant, furthermore concerning the eurozone concept it has to be noticed that Euronext and Deutsche Boerse are public companies, so in principle subject to scaling by global investors, and they are already participated by a majority of non EU subjects. Markets are global, and as long as rules are respected, should be open to everyone. Well I didn’t like the words of Mr. Gualtieri because they give an idea of a government willing to limit opportunities while Italians are open to business.

Categories
Business Economy and International relations Personal Blog politica Press

DEF. Da Conte e Gualtieri calcoli spannometrici e previsioni approssimative

 

 

 

E’ incredibile come l’avvocato di Voltura Appula, da accademico prestato alla politica, sia passato in poco tempo dall’essere il mite ed ecumenico mediatore del Governo Lega  – 5 stelle, all’ago della bilancia di un precario equilibrio fatto a colpi di Twitter tra le belle anime del suo Governo centrale. Pensare che fino a due anni fa, buona parte dell’Italia ignorava la miracolosa ascesa dell’avvocato del popolo, che ci sta indebitando a tal punto da portarci sulla via del non ritorno.
Ma siccome i colpi di scena fanno parte dei coreografici e teatrali interventi di Conte e al peggio non c’è mai una fine, ci siamo trovati proprio in questi a leggere attentamente il DEF, che oggi arriverà in Aula con lo scostamento di bilancio.
Fin qui tutto bene, non fosse che è previsto un incremento del deficit di 55 miliardi, mentre secondo i tecnici del MEF il 2020 si chiuderà con un saldo netto da finanziare di 155 miliardi di euro. Premetto che la matematica non è un opinione e che non sempre i due numeri convergono esattamente. Ma la differenza tra i due addendi? Udite, Udite! Sarà la zavorra che ci porteremo sul “groppone” per i prossimi anni e che blinderà la nostra economia. Insomma hai nostri figli lasceremo in eredità questo capitolo triste della nostra storia che non sarà facilmente dimenticato a causa dell’ingente debito che ricadrà indistintamente sulle nuove generazioni.
Ma non è finita. Si attende con trepidante attesa un’altra sciagura. Il seguito del “CuraItalia” che come un effetto domino, non andrà evidentemente a correggere le storture del precedente provvedimento ma siamo sicuri sarà in grado di amplificarne le conseguenze.La ciliegina sulla torta non poteva mancare ed è arrivata con la imperturbabile, fino a ieri, Bankitalia. In audizione infatti, il capo del servizio struttura economica di Via Nazionale, ha severamente “bacchettato” il Dl Liquidità lanciando un grido di allarme per le casse dello stato poiché si prevede che buona parte dei prestiti che lo stato erogherà per le imprese, non verranno restituiti a causa delle scure delle crisi. Insomma: calcoli spannometrici e previsioni approssimative che non si adicono alla levatura del fine statista che in questi giorni imperversa sulle pagine dei giornali come un condottiero pronto a liberare il Paese dalla scure del coronavirus. In realtà l’Italia avrebbe solo bisogno di liberarsi di lui, dell’Avvocato di Appula divenuto presidente per acclamazione popolare (?!?) e della sua improbabile maggioranza.

 

GC.

Categories
Economy Personal Blog politica

“Da questo caos istituzionale ho capito che serve una vera riforma federale”

https://www.ilsussidiario.net/news/lettera-da-questo-caos-istituzionale-ho-capito-che-serve-una-vera-riforma-federale/2015600/?fbclid=IwAR1dhWg0fXcqVo5y8iW-LxS8scDEpQAMVlch6c8d1AzyG0ceDpo6xk7bqTI