Categories
Global politica

Caso Regeni. A 5 anni dalla scomparsa ancora non sappiamo la verità

 

Sono passati 5 anni dal rapimento al Cairo del giovane ricercatore italiano, Giulio Regeni. Cinque anni di silenzi che hanno dimostrato non solo la fragilità della politica estera italiana, ma anche l’incapacità del nostro governo nel difendere, tutelare e far valere i diritti dei propri connazionali” così il gruppo della Lega nella commissione parlamentare nata proprio per far luce sulla vicenda.

“Siamo vicino alla famiglia che continua a lottare con coraggio e dignità nella speranza che un giorno il proprio paese possa rendere giustizia a Giulio. Dal canto nostro continueremo a lavorare affinché la verità possa emergere e questi tristi accadimenti diventare uno sprone per l’intensificarsi delle reti diplomatiche e per la salvaguardia dei diritti umani. Tali ultimi principi vanno coltivati e portati avanti in primis con l’Egitto affinché si creino le condizioni per cui casi come quello Regeni non si ripetano” cosí gli on.li Giulio Centemero, Paolo Formentini, Roberto Turri ed Eugenio Zoffili.

Categories
Economy Economy and International relations Global Personal Blog

Centemero (Lega). IPNEd. “La disuguaglianza sociale può essere superata con l’istruzione”.

“Il fenomeno della disparità, argomento spesso ricorrente nel dibattito politico moderno, può essere mitigato e superato grazie a cultura e istruzione.” Così l’on. Giulio Centemero, già rappresentante dell’Assemblea Parlamentare del Mediterraneo e recentemente nominato nel comitato esecutivo IPNEd (International Parliamentary Network for Education), il network internazionale esteso su sette vaste regioni, con il principale obiettivo di salvaguardare e implementare l’atteso e auspicato quarto principio dei “sustainable development goals”, deciso con il fine di garantire un’equa istruzione di elevata qualità a tutti.
“Come papà non posso immaginare che non sia garantita un’educazione adeguata a tutti i bambini e fanciulli. Reputo inestimabile il valore dell’insegnamento. Ringrazio IpNEd e rinnovo il sostegno e l’impegno in prima persona per agire concretamente e sensibilizzare l’opinione pubblica sul tasso di analfabetismo, sulla inaccettabile disuguaglianza di genere e sui problemi di inclusione dei disabili” conclude Centemero.

Categories
Economy Economy and International relations Global politica

Borsa: Centemero (Lega), Euronext spieghi progetto per Italia

Roma, 3 dic – “A circa due mesi dalla decisione del London Stock Exchange di cedere Borsa alla cordata capitanata da Euronext, al di là delle buone intenzioni espresse, non è ancora del tutto chiaro quale sia il progetto per l’Italia”. Lo dichiara il capogruppo della Lega in Commissione Finanze alla Camera, Giulio Centemero.
“Le dichiarazioni dell’ad di Euronext Stéphane Boujnah alla stampa internazionale in occasione dell’assemblea degli azionisti, nella quale l’Italia veniva raccontata come un buon affare, sono state confermate dalle sue interviste di ieri ed oggi a La Stampa e a Il Messaggero. Sono parole ‘da Assemblea’, ma quello che interessa a noi in quanto parlamentari e cittadini di questo Paese è che Borsa, ora primo contributore per fatturato e utili, conti nel gruppo più di quanto contasse quando la testa era a Londra, e che possa essere un attore forte nel fornire liquidità alle nostre imprese. Perciò abbiamo invitato Euronext a partecipare all’indagine conoscitiva sui mercati alternativi dei capitali presso la Commissione Finanze della Camera: sarà un’ottima occasione per esporre il progetto Italia”.
Categories
Global politica

Centemero (Lega). Tensioni tra Grecia e Turchia. Qual’ è la posizione dell’Italia?

“Presenterò un’interrogazione al Presidente del Consiglio dei Ministri, al Ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, al Ministro della Difesa per le tensioni tra Turchia e Grecia che si stanno verificando in Egeo per la correzione della Zona Economica Esclusiva greca, e quale posizione l’Italia intende intraprendere a fronte anche dell’invio del cacciatorpediniere De La Penne.
Alla luce anche di quanto avvenuto con la Saipem 12000 nel febbraio 2018, quando la Marina militare turca indusse la nave per prospezioni petrolifere, che operava al largo di Cipro nel quadro dell’esercizio di una legittima concessione, ad allontanarsi dalle acque in cui si trovava, senza che si verificasse alcun intervento navale italiano che ne tutelasse i diritti.
Il contenzioso greco-turco si è recentemente aggravato in conseguenza delle dichiarazioni di alcuni esponenti politici turchi, secondo i quali alla Turchia andrebbero restituite le isole del Dodecaneso, assegnate alla Grecia dal Trattato di pace di Parigi nel 1947. Per questo è utile che il Governo italiano si esprima sulla posizione che intende assumere per concorrere al contenimento delle iniziative politico-militari intraprese unilateralmente dalla Turchia per sostenere la rivendicazione del proprio diritto ad una Zona Economica Esclusiva più ampia” così Giulio Centemero, capogruppo Lega in commissione Finanze e membro dell’Assemblea parlamentare del Mediterraneo.

Categories
Economy Economy and International relations Events Global politica

“Post-COVID Economic Recovery and support to SMEs, Fintech, Venture Capital and Start-Ups” PAM Economic Panel Webinar Meeting

Preliminary Draft Agenda EN (4)

 

Si terrà domani, a partire dalle ore 15, la conferenza dell’Assemblea Parlamentare del Mediterraneo dal titolo “Post-COVID Economic Recovery and support to SMEs, Fintech, Venture Capital and Start-Ups”. L’evento è organizzato con il supporto dell’On. Giulio Centemero, capogruppo Lega della commissione Finanze presso la Camera dei Deputati e Co- chair del Panel economico sugli Investimenti e il Commercio dell’organizzazione stessa, e della Camera di Commercio di Milano, Monza Brianza e Lodi, Innexta – Consorzio Camerale Credito e Finanza e la società Noesi.
“Le PMI e le start-up nelle regioni euromediterranee e del Golfo incontrano ostacoli critici nell’accesso ai mercati finanziari a causa dell’assenza di quadri legislativi armonizzati, asimmetrie di informazioni e dalla mancanza di trasparenza. Dopo l’evento dell’Assemblea Parlamentare del Mediterraneo (APM) tenutasi a Milano il 4 luglio dell’anno scorso dal titolo Mercati dei capitali alternativi per la crescita economica nel Mediterraneo, l’APM e il suo gruppo di esperti sugli investimenti e commercio nel Mediterraneo, hanno deciso di proseguire il dialogo e realizzare uno dei progetti presentati in quell’occasione, lo “Start Up Market”. Quest’ultimo che riguarda in particolare lo sviluppo di una piattaforma digitale che consenta a imprenditori, start-up e investitori di incontrarsi” così l’on. Giulio Centemero, moderatore dell’evento.
In considerazione delle restrizioni ai viaggi internazionali nella presente fase Covid-19, l’evento non si terrà fisicamente come lo scorso anno presso la prestigiosa sede di Borsa Italiana, ma sarà virtuale. Tuttavia, sarà comunque garantito un alto livello di interlocuzione ed un’operativa che proseguirà poi con l’attivazione di working tables che andranno ad approfondire e sviluppare le tematiche all’ordine del giorno.
Il programma dell’evento, suddiviso in due momenti, prevede nella prima sessione dal titolo “Policies and economic measures for a swift recovery”, l’intervento di S.E. Rania Al-Mashat, Ministro della Cooperazione Internazionale dell’Egitto, On. Liam Byrne, Presidente del Network Parlamentare sulla Banca Mondiale e il Fondo Monetario Internazionale, On. Margarida Marques, Membro del Parlamento Europeo, Vice-presidente della Commissione Bilancio e Membro della Commissione sugli Affari economici e Monetari, Dott.ssa Isabelle Durant, Vice Segretario Generale dell’UNCTAD, Dott. Raffaele Jerusalmi, Amministratore Delegato di Borsa Italiana.
La seconda sessione della conferenza sarà dedicata alle misure necessarie a sostenere la ripresa economica nella fase post-Covid 19. Contribuiranno alla sessione vari interlocutori di alto livello internazionale et italiano, tra cui Ms. Alessandra Priante, Director of Regional Department for Europe, UNWTO – Mr. Bernardo Calzadilla-Sarmiento, Managing Director, Directorate of Digitalization, Technology and Agri-Business, UNIDO – Mr Sufyan Al-Issa, Regional Head of Operations for Middle East and North Africa (MENA) International Finance Corporation (IFC), World Bank Group – Mr. Said El Hachimi, Counsellor at the World Trade Organization – Mr. Enrico Resmini, CEO of the National Innovation Fund of Italy – Mr. Ayman Sejiny, CEO of Islamic Corporation for the Development of the Private Sector – Mr. Massimo Falcioni, CEO of Etihad Credit Insurance, UAE- Prof. Alberto Dell’Acqua, Chairman of Italgas, Associate Professor of Practice of Corporate Finance and Real Estate, SDA Bocconi School of Management.

Parteciperanno anche i rappresentanti di UNIDO e del Consiglio Mondiale dei Viaggi e del Turismo.

“La riunione rappresenta un’opportunità unica per tutti i paesi dell’area euro-mediterranea di confrontarsi sulle misure economiche da adottare, a livello regionale, per sostenere la piccola e media impresa, che è al centro del sistema produttivo e del mercato del lavoro dei nostri paesi” così il segretario generale dell’Assemblea Parlamentare del Mediterraneo, Ambasciatore Sergio Piazzi.

Categories
Business Economy Economy and International relations Finance, business, entrepreneurship Global

Centemero (Lega). Conte non ignori le richieste dei Presidenti di Regione ed i cittadini.

Non si può fare un richiamo all’unità nazionale per il bene del paese e poi non attuare le misure necessarie per fare fronte all’emergenza causata dalla crescita esponenziale da COVID -19. Che si passi dall’ identificare una “zona rossa” circoscritta per poi estendere il perimetro a tutto il territorio italiano senza dare chiare e giuste indicazioni che servano sia alla corretta applicazione delle disposizioni che al mantenimento dell’ordine sociale.
Serve che il Governo faccia un passo indietro. Ascolti le proposte che arrivano dai Presidenti di Regione e dalla loro capacità di dialogare e collaborare con tutte le realtà del territorio.
Dalla situazione preoccupante delle carceri, all’emergenza sanitaria, fino alla situazione economica che se, non contingentata, ci porterà ad uno stato di grave recessione. Le nostre regioni sono al collasso e stanno mettendo in campo tutte le forze necessarie. È il momento di trovare soluzioni congiunte.
Non è il momento ora di parlare di MES. Servono scelte coraggiose e drastiche. Servono risorse per l’economia reale, per la tutela dei posti di lavoro e dei risparmi degli italiani.

Categories
Economy Economy and International relations Global

We talk about: 1) concerns over the stock exchange and 2) the role of Milan as financial hub.

Yesterday the “Sole24Ore” at page 18 published my comments and especially concerns about the future of the Italian Stock Exchange in the light of the probable acquisition of Refinitiv by the London Stock Exchange Group: the acquisition could give more weight to the data related activities of the group putting Borsa Italiana, our stock exchange, in a more marginal position within the group.
Moreover within Refinitiv there’s a platform similar to the MTS (the platform where most government bonds are negotiated) so that, especially in the Italian press, the concern that the activities of the MTS would be transferred to London raised. Fortunately Mr. Jerusalmi, CEO of the Italian Stock Exchange, denied this possibility calling it “fake news”. I also had a reassuring call with the general director of our Central Bank and next week I’ll meet the top management of the Bank of Italy to further discuss the matter. Moreover I asked to meet the Minister of Economics and Finance and the Chairman of CONSOB, the surveillance authority on stock exchange.
We need to preserve the role of Milan as one of the global financial Centers and if possible to improve it in the light of Brexit and towards new markets like the ones in the Mediterranean Region.
During our 14 months of government we have set forth several measures to attract businesses from Brexit like for example the Brain Drain Law (used by some financial institutions) and the Regulatory Sandbox for Fintech.
Unfortunately we can’t say the same happened at the local level; I would have expected the Mayor of Milan, Mr. Sala, to hold a Roadshow in the UK to attract to Milan as many financial institution as possible. It didn’t happen but Brexit is probably happening very soon.
Categories
Finance, business, entrepreneurship Global Personal Blog Sin categoría Videos

Topics of the week: 1) Instability of the new majority; 2) New majority electoral law; 3) Trust in the prime minister drops, trust in Salvini grows; 4) Consumers confidence; 5) The importance of local entities.

Categories
Business Economy Economy and International relations Global Press

Giulio Centemero: Borsa Italiana. Ora tutti più ‘sereni’ dopo l’intervento del Ministro Gualtieri.

La Lega ha posto da subito l’attenzione sulla proposta da parte della borsa di Hong Kong nei confronti del London Stock Exchange (di cui Borsa Italiana fa parte).
Finalmente oggi, dopo che le agenzie stampa avevano battuto la notizia del rifiuto da parte del board londinese, anche il ministro Gualtieri ha riconosciuto che Borsa Italiana è un asset strategico del Paese.
Meglio tardi che mai! Ci sentiamo tutti più tranquilli ora che il neo Ministro sta seguendo il tema.
Ma sorge una domanda: come mai lo stesso è intervenuto solo oggi? Per fortuna questa volta è stata Londra a tutelare i nostri asset strategici. Il Premier Conte, visti gli ottimi rapporti con alcune cancellerie internazionali potrebbe chiedere una mano alla Regina d’Inghilterra.

Categories
Business Economy Economy and International relations Finance, business, entrepreneurship Global Videos

With Giulio Centemero we talk about the events of the Italian political week: from sugar tax to exclusion of the Northern part of Italy from the government.

  1. https://youtu.be/lRJtJsupDMc