Centemero (Lega). Minibond: interrogazione al MISE per sbloccare la firma del Decreto sul Fondo di Garanzia.

1

 

‘In un momento di emergenza sanitaria ed economica risulta ancora pendente presso il MISE il decreto in grado di dare attuazione ad alcune previsioni al Decreto crescita. In particolare, non risulta ancora cedibile la garanzia concessa dal fondo di garanzia per le PMI in caso di vendita ad altro investitore dei minibond. Un’ulteriore previsione ancora non applicabile riguarda la possibilità di emettere una delibera preventiva da parte del Fondo (a istanza dell’emittente o del suo advisor) sull’intero valore nominale dell’emissione considerata, permettendo agli investitori di ritrovarsi la garanzia già concedibile a semplice richiesta in modo tale da evitare la duplicazione delle richieste istruttorie, man mano che gli investitori dovessero richiedere la garanzia, cosa che implicherebbe di considerare l’emissione come un unicum ex ante (lato emittente) e non come tanti interventi parziali ex post (lato investitori) allorquando gli investitori uno ad uno dovessero richiedere al Fondo di essere coperti dalla garanzia sulla sola quota parte dell’emissione che intendessero sottoscrivere.
Infine, sarebbe anche importante che la garanzia in caso di cessione a terzi a seguito di vendita del titolo sul mercato secondario restasse in vita anche nei confronti di qualsiasi altro investitore, anche privato, purché legittimato all’acquisto dal Regolamento Consob (n. 8592/13).
Tali previsioni, se applicate, ridurrebbero la burocrazia e potrebbero portare lo stock di risparmio delle famiglie italiane sull’economia reale con la garanzia a fare la differenza’ Conclude Centemero

Related Posts

Leave a Reply

My New Stories